skip to Main Content

Videogiochi: Italia, mercato da 1 miliardo di euro

Videogiochi

Titoli, console, accessori: il settore videogiochi, in Italia, genera un giro di affari da un miliardo di euro, con un trend delle vendite in crescita per tutti i segmenti

Un italiano su due si diletta ai videogiochi: sono 25,5 milioni  le persone che scelgono di trascorrere il loro tempo libero dinanzi ad uno schermo, sia esso quello di un pc o di uno smartphone, avventurandosi, con i loro protagonisti preferiti, in situazioni improbabili. A dirlo sono i dati diffusi da AESVI, l’Associazione di categoria che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, ed elaborati sulla base di dati forniti dalla società di ricerca GfK.

Quanto vale il mercato dei videogiochi?

I 25,5 milioni di utenti di videogiochi, tra cui si deve anche includere oltre agli appassionati quelli occasionali, hanno generato nel 2015 un giro d’affari di quasi un miliardo di euro (952.172.036 euro), con un trend in crescita del 6,9% rispetto al 2014. I numeri positivi si devono all’incrememto delle vendite di software (+6%), console (+8,7%) e accessori (+7%).

Il bilancio del 2015 è molto positivo per il mercato dei videogiochi e testimonia ancora una volta la dinamicità di un settore in continua evoluzione non soltanto dal punto di vista della tecnologia, dei contenuti e dei supporti, ma anche dell’esperienza di gioco e dei modelli di business. – ha commentato Paolo Chisari, Presidente AESVI- Nel 2016 il mercato dovrà essere pronto ad accogliere i dispositivi per la realtà virtuale, su cui c’è molta attesa da parte dei giocatori, la realtà aumentata e lo sviluppo dello streaming. Il catalogo dei videogiochi per l’ottava generazione sarà molto ricco, con il ritorno di alcune importanti licenze ma anche con nuove creazioni sulle diverse piattaforme. Le prospettive di sviluppo per il prossimo futuro sono dunque positive e ci assicureranno di chiudere il 2016 ancora in crescita per il terzo anno consecutivo.”

videogiochi

Videogiochi: i titoli più venduti e i generi più apprezzati

E’ il mondo del Software fisico, che comprende i videogiochi per console e per PC in formato pacchettizzato venduti nei negozi, a trainare le crescite di fatturato, con un d’affari di oltre 350 milioni di euro (350.175.298 euro) e un peso percentuale pari al 61,5% del totale videogioco. Sono i titoli di avventura quelli più gettonati, con un 31,7% del totale, seguiti a ruota dallo sport con il 22,8% e dagli sparatutto (14%). Parlando di titoli, invece, il videogioco più venduto in Italia nel 2015 è stato FIFA 16, seguito da Call of Duty: Black Ops III e da Minecraft.
Il software digitale (+21,6%),invece, nel 2015 ha generato un fatturato di oltre 200 milioni di euro (218.889.830 euro), arrivando a rappresentare il 38,5% del totale videogioco. La stima del software digitale comprende il download di gioco digitale, gli abbonamenti per giocare on line su PC e console, le carte prepagate, le micro transazioni, le espansioni di gioco digitale e le app di gioco a pagamento.

E le console?

Nel giro di affari generato dal settore videogiochi, un ruolo di grande importanza spetta alle console, grazie ad fatturato di oltre 300 milioni di euro, derivato dal consolidamento sul mercato delle console di ottava generazione (PlayStation 4, Xbox One e Wii U). Gli accessori, invece, hanno generato un fatturato di oltre 80 milioni di euro (82.733.276 euro), con un trend in crescita del 7% rispetto al 2014

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore