Lifestyle, Mondo

Oculus Rift in commercio: le prime esperienze

di

Oculus rift

Da qualche giorno Oculus Rift, il visore per la realtà virtuale di Facebook, è in commercio. Le primissime recensioni

Gli Oculus Rift sono ufficialmente in commercio, in 20 nazioni. Le prime consegne dei visori per la realtà virtuale di Facebook, sono ormai iniziate: la primissima consegna del dispositivo a un giovane sviluppatore in Alaska è stata documentata da Palmer Luckey, fondatore di Oculus, con foto e video via social. A partire dal 28 marzo sono iniziate le consegne dell’unità a coloro che avevano partecipato alla campagna di crowdfunding su Kickstarter, attraverso la quale nel 2012, prima dell’acquisizione di Facebook, furono raccolti 10 milioni di dollari.

“Stiamo lavorando il più velocemente possibile per consegnare tutte le unità pre-ordinate”, si legge in un post sul blog ufficiale. “Se si è prenotato, si riceverà un’email nel momento in cui la spedizione verrà preparata, ovvero da 1 a 3 settimane prima della spedizione. Poi arriverà una seconda email quando il pagamento viene validato e l’unità Rift è stata spedita”.

Giochi dedicati

Oculus Rtift è stato lanciato con ben 30 esperienze di divertimento, per tutti i gusti. Tra i videogiochi realizzati appositamente per la realtà virtuale vi è Farlands, un simpatico gioco all’interno del mondo alieno, costruito con Unreal Engine 4.

Un altro gioco studiato per sfruttare al meglio i punti di forza della realtà Virtuale è Lucky’s Tale, un platformer tridimensionale che ricorda il classico Mario 64.

oculus Rift

Come sono gli Oculus Rift?

Dal giorno del lancio già diversi giornalisti hanno provato l’esperienza della Realtà Virtuale con Oculus Rift. Il visore sembra dare il meglio quando lo si sfrutta per i videogiochi pensati per la VR. Con il visore risulta semplice giocare anche ai games più complessi: indossare il videogioco lo semplifica, soprattutto dal punto di vista del controllo della visuale, che diventa più fluida. In generale, possiamo dire che negli sparatutto solitamente si usano le due levette dei controller per coordinare il proprio personaggio, una per la visuale e una per gli spostamenti.

A recensire l’esperienza con gli Oculus Rift anche Adi Robertson su The Verge: il visore non è comodissimo a primo impatto, ma basta qualche minuto (e tanta attenzione nel regolare la messa a fuoco) perchè tutto diventi più confortevole e leggero. L’installazione è facile, ma serve spazio per l’utilizzo del visore (il sensore cattura i movimenti dell’utente con un raggio di qualche passo in ogni direzione). Buona, quindi, l’esperienza della realtà virtuale di Facebook: per Robertson, gli Oculus Rift non “trasformano” i videogiochi, ma li “arricchiscono”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati