skip to Main Content

Leonardo, tutte le novità sull’Ipo Drs per l’ex Finmeccanica

Ipo Drs

Fatti, numeri, indiscrezioni, commenti e scenari sull’Ipo Drs in cantiere in casa Leonardo

 

Leonardo in manovra in America su Drs, mentre il gruppo ex Finmeccanica a distanza di un anno da un annuncio semi-formale non ha ancora nominato “ambasciatore” del gruppo negli Stati Uniti il top manager Paolo Messa, editore di Formiche, Formiche.net ed Airpress, dopo averlo sollevato circa un anno fa dall’incarico di direttore Relazioni istituzionali Italia.

COME VA LEONARDO IN BORSA

La Borsa non si galvanizza troppo per le indiscrezioni di MF-Milano Finanza secondo cui l’Ipo della controllata Usa, Drs, dovrebbe avvenire entro il 3-4 quarto trimestre di quest’anno. Alla Sec, scrive MF-Milano Finanza, sono stati inviati i documenti aggiornati del prospetto per la quotazione della società attiva nell’elettronica per la Difesa.

Non solo Drs, cosa farà Leonardo secondo Profumo

CHE COSA HA SCRITTO MF SULL’IPO DI DRS

Di seguito alla dicitura “data approssimativa dell’offerta pubblica di azioni”, è stato scritto “appena praticabile dopo che la registrazione di questo documento sarà effettiva”. Secondo fonti di mercato, la finestra attesa dalla capogruppo, dopo che l’ipo è stata messa in pausa lo scorso 24 marzo Leonardo per le “avverse condizioni di mercato che non consentivano un’adeguata valutazione di Drs”, potrebbe riaprirsi in autunno. In ogni caso, l’obiettivo sarebbe di condurla in porto entro la fine dell’anno.

Cosa farà Leonardo con Airbus, Orange e Telespazio per la rete quantistica EuroQCI

LE PAROLE DI PROFUMO (LEONARDO) SU DRS

Rimane nei programmi «la quotazione di Drs», che «verrà riproposta quando le condizioni del mercato saranno favorevoli», ha detto a maggio il numero uno di Leonardo, Alessandro Profumo, in occasione della relazione trimestrale dell’ex Finmeccanica.

Alea, cosa fa la società comprata da Leonardo

GLI ULTIMI AFFARI DI DRS

Intanto ieri proprio Drs – ha sottolineato Mf – ha annunciato che la sua divisione Airborne and Intelligence Systems ha ottenuto un contratto da Cubic Corporation per fornire ulteriori P5 Combat Training Systems (P5CTS) per l’F-35 Lightning II. “Notizie positive, poiché le voci ipotizzano un ristretto lasso di tempo per la quotazione di Drs che riteniamo probabile”, ha commentato stamani Bestinver Securities, ricordando che l’Ipo di Drs, poi posticipata, avrebbe comportato una valutazione implicita totale di 2,9-3,2 miliardi di dollari, stimando un multiplo ev/ebita 2021 di circa 12 volte contro le 7 di Leonardo, e avrebbe comportato per il gruppo un potenziale incasso di circa 650 milioni di euro.

Cloud nazionale, come si muovono Tim, Leonardo, Fincantieri e Fastweb con Google, Microsoft, Aws e Oracle

IL REPORT DI CITI SU LEONARDO

Si legge in un report di Citi su Leonardo: “Per noi questo caso di investimento è abbastanza semplice: se l’azienda produce il livello di generazione di cassa che riteniamo dovrebbe, produrrà una media di 800 milioni di euro o 1,4 euro per azione l’anno dal 2022 al 2025, circa il 20% di rendimento del free cash flow.

Leonardo, perché anche l’ex Finmeccanica gode per la commessa di Fincantieri in Indonesia

I DRIVER DI LEONARDO

Cosa è cambiato soprattutto considerando che il 2021 non sarà eccezionale? Due i driver, spiega Citi: l’aeronautica civile (principalmente aerostrutture) assorbirà quest’anno 350-400 milioni di euro di capitale circolante; la crescita a tutto campo nel business della difesa, che si traduce in un’elevata redditività e in una maggior generazione di cassa. Nel factoring, in particolare, il free cash flow è aumentato in modo significativo negli ultimi anni poiché Leonardo ha avuto un contributo maggiore dai contratti prime rispetto al passato.

Leonardo, che cosa combinerà la Francia in Thales Alenia Space?

“Nel lungo termine, un’azienda in crescita mid-single digit come Leonardo dovrebbe restituire circa l’80-90% del cash conversion rate: prevediamo una media del 75% nei prossimi cinque anni e stiamo valutando l’azienda su questa base. Utilizzando una crescita dei profitti del 4,3% per anno, un cash conversion rate del 75% e un Wacc del 9%, il nostro modello DCF ci porta a un fair value per Leonardo di 10,5 euro per azione”, ha concluso Citi.

Che cosa faranno Cdp, Leonardo, Ntt e non solo per le startup cyber

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore