Innovazione

Alea, cosa fa la società comprata da Leonardo

di

Leonardo ha firmato accordo per l’acquisizione del 70% di Alea Srl. Ecco soci, fatturato e business della società comprata dal gruppo capeggiato da Profumo

 

Continua la campagna acquisti per l’ex Finmeccanica.

Leonardo ha firmato un accordo per l’acquisizione del 70% del capitale sociale di Alea, società specializzata in software di comunicazione mission and business critical, con opzione per una successiva acquisizione del residuo 30% del capitale.

L’operazione, i cui dettagli finanziari non sono stati precisati, rafforzerà il portafoglio di Leonardo nelle comunicazioni professionali, secondo il gruppo attivo nella difesa. Un settore caratterizzato – quello delle comunicazioni professionali – da una forte evoluzione e integrazione con soluzioni a banda larga LTE/5G. In particolare, l’acquisizione di Alea consentirà di integrare nel portafoglio di Leonardo una nuova soluzione dedicata alle comunicazioni operative del settore ferroviario in vista della digitalizzazione del trasporto su rotaia.

Già nel 2019 il gruppo guidato da Alessandro Profumo aveva siglato proprio con Alea un’intesa per sviluppare soluzioni multimediali a larga banda per i mercati della pubblica sicurezza e professionale.

Tutti i dettagli.

LA STRATEGIA DI LEONARDO CON ALEA

“Grazie all’operazione, Leonardo, leader nelle comunicazioni professionali e nella sicurezza con soluzioni vendute in oltre 50 Paesi nel mondo”, sottolinea il gruppo in una nota, “consolida la propria offerta con un’infrastruttura applicativa multimediale mission critical aderente agli standard 3Gpp (Third Generation partnership project). Le competenze di Alea permetteranno di rafforzare la proposizione in ambito broadband, favorendo nel contempo la realizzazione di infrastrutture di comunicazione integrate narrowband e broadband e riducendo il time-to-market, fattore critico di successo in un mercato in forte evoluzione”.

IL VALORE DELL’OPERAZIONE

“Il valore dell’operazione non è stato reso noto ma, secondo rumors di mercato, è tra i 3 e i 3,5 milioni di euro”, riporta oggi Il Sole 24 Ore.

DIGITALIZZAZIONE DEL TRASPORTO SU ROTAIA

In particolare, si legge ancora nel comunicato, “l’acquisizione di Alea consentirà di integrare nel portafoglio di Leonardo una nuova soluzione dedicata alle comunicazioni operative del settore ferroviario a standard Frmcs (Future rail mobile communication system) e la suite ‘Talkway’ per le comunicazioni business critical. La nuova tecnologia Frmcs, che sostituirà progressivamente lo standard Gsm-R attualmente in funzione su migliaia di chilometri di ferrovie nel mondo, è un elemento chiave per la digitalizzazione del trasporto su rotaia”.

La soluzione “Talkway” consente di effettuare da smartphone comunicazioni professionali “PushTo-Talk”, assimilabili alle comunicazioni via radio, gestione video e foto, messaggistica e localizzazione costantemente monitorate dalla sala operativa tramite piattaforma web dedicata.

IL CLOSING DELL’OPERAZIONE

Il closing dell’operazione è soggetto all’avveramento di determinate condizioni sospensive, incluso l’esperimento della procedura “Golden Powers”. È comunque previsto nel corso del terzo trimestre dell’anno.

COS’È ALEA SRL

Fondata nel 1995, Alea Srl nasce a Polcenigo come software house e lavora con abilità e preparazione nello sviluppo di software per Mac e Windows, applicazioni smartphone iOS e Android e portali web di gestione.

Alea Srl, con sede a Pordenone, conta 12 dipendenti e vanta quasi vent’anni di esperienza nella realizzazione di sistemi software per concorsi a premio, interamente personalizzati.

La società è altamente specializzata nello sviluppo di applicazioni smartphone per la comunicazione in tempo reale.

La società friulana “ha raggiunto nel 2020 un fatturato di circa 900mila euro e si rivolge sia al mercato commerciale (aziende di assistenza tecnica e manutenzione, imprese di trasporto, aziende di logistica e distribuzione, imprese di costruzione) sia al segmento della pubblica sicurezza: dalla polizia municipale alle forze dell’ordine, dagli enti di soccorso alle forze speciali e agli istituti di vigilanza” ha sottolineato il Sole 24 Ore.

I SOCI

Con un capitale sociale di 129.382 euro, l’azienda conta 89 soci. Lucio Cosmo possiede il 37% della società, Ermes Riet il  24,7%, Giuseppe Merlino il 18.6%, Scelter Srl il 12,35%, Franco Martin l’1,11% mentre il restante 6,2% è suddiviso tra gli altri 84 soci.

Compongono il cda oltre al presidente Ermese Riet i due amministratori: Lucio Cosmo e Giuseppe Merlino.

I NUMERI

La friulana Alea Srl ha registrato nel 2019 un fatturato pari a 788.719 euro, in salita rispetto ai 608.797 euro del 2018. Anche l’utile cresce a 207.716 euro (contro i 114.138 euro del 2018). I costi della produzione si attestano a 732.333 euro.

La società vanta un totale di immobilizzazioni materiali dal valore di 126.142 euro, ed un totale debiti di 540.479 euro.

IL MERCATO ISRAELIANO È IL SECONDO DOPO QUELLO ITALIANO

Dalla suddivisione dei ricavi delle vendite per area geografica emerge che nel 2019 Alea ha fatturato 677.811 euro in Italia, 78.354 euro in Israele, 26.776 euro negli Usa, 3.916 in Spagna,1.862 euro nei Paesi Bassi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati