Economia

Perché Deutsche Bank è a rischio. Parola del fondo del gruppo francese Natixis

di

Che cosa sostiene di Intesa Sanpaolo, Unicredit e Deutsche Bank il fondatore di H2O Asset Management (società del gruppo francese Natixis), Bruno Crastes

Il ventre molle del mercato bancario in Europa non sono le italiane Intesa Sanpaolo e Unicredit, ma gli istituti tedeschi a partire da Deutsche Bank. Parola di Bruno Crastes, fondatore di H2O Asset Management (società del gruppo Natixis con 27,4 miliardi di dollari in gestione).

LE DIFFERENZE TRA BANCHE ITALIANE E TEDESCHE

Ecco quello che Crastes ha detto al Sole 24 Ore: “I due maggiori istituti, Intesa Sanpaolo e Unicredit, sono molto ben amministrati e mi aspetto che un consolidamento del settore possa contribuire a risolvere molti problemi anche agli istituti di minori dimensioni. Più preoccupante, dal mio punto di vista, è la situazione delle banche tedesche, da partire da Deutsche Bank, per via della loro esposizione in asset illiquidi”.

CHI METTE NEL MIRINO DEUTSCHE BANK

Secondo Bruno Crastes, fondatore di H2O Asset Management (società del gruppo Natixis con 27,4 miliardi di dollari in gestione) non è sul rischio sovrano ma sulle banche che si giocherà la partita in Europa nel 2019.

CHE COSA PENSA CRASTES DELLE BANCHE ITALIANE

“Ci si concentra troppo sul patrimonio e si dimentica il conto economico – ha aggiunto il fondatore di H2O Asset Management – Non si può dimenticare che le banche italiane hanno una fetta importante delle loro risorse parcheggiata in titoli di Stato italiani a breve scadenza che, a differenza di quanto accade nel resto d’Europa, garantiscono tassi di interesse positivi quando nel resto d’Europa la remunerazione sui titoli a breve è negativa. Tutto ciò contribuisce a sostenere la redditività”.

ECCO IL GIUDIZIO SU INTESA SANPAOLO E UNICREDIT

Guardando al futuro, Crastes al futuro è fiducioso su un nuovo piano di Tltro da parte della Bce che contribuirà a contenere il costo di rifinanziamento e a risolvere i problemi di liquidità: “In questi anni si è fatto un buon lavoro sul fronte della riduzione delle sofferenze bancarie. I due maggiori istituti, Intesa Sanpaolo e Unicredit, sono molto ben amministrati e mi aspetto che un consolidamento del settore possa contribuire a risolvere molti problemi anche agli istituti di minori dimensioni. Più preoccupante, dal mio punto di vista, è la situazione delle banche tedesche, da partire da Deutsche Bank, per via della loro esposizione in asset illiquidi”.

IL PESO DEI TITOLI TOSSICI NELLE BANCHE FRANCESI E TEDESCHE

Il peso dei titoli potenzialmente tossici, come li ha chiamati anche la Banca d’Italia nei giorni scorsi, nei portafogli delle banche francese e tedesche si evince anche dai dati R&S-Mediobanca: risulta infatti che a fine 2017 alle prime 27 banche continentali facevano capo derivati per un valore nozionale di ben 283mila miliardi, pari al 42% dei derivati Ue quantificati dall’Esma, ha scritto il Sole 24 Ore: “Prese singolarmente, la sola Deutsche Bank (48,26 trilioni) e la sola Barclays (40,48 trilioni) hanno molti più derivati di tutte le principali banche giapponesi messe assieme (32,44 trilioni)”.

I NUMERI SUI DERIVATI

Aggiungendo anche i derivati della terza banca europea più attiva – i 24,53 trilioni del Credit Suisse – si arriva a un importo di 113,3 trilioni, superiore a quello delle prime 14 banche Usa, che, tutte insieme, arrivano a 112,75 trilioni. Tra le 27 big del credito europeo – sottolinea il Sole – rientrano anche Intesa (2,94 trilioni di derivati) e UniCredit (2,5 trilioni), che sono però ben lontane dai livelli del top continentale.

ECCO TUTTI I PIU’ RECENTI APPROFONDIMENTI DI START MAGAZINE SU BANCHE, BCE E TITOLI SOVRANI:

COME CAMBIERANNO GLI ACQUISTI DI TITOLI SOVRANI DA PARTE DELLA BCE

ECCO COME LE BANCHE FRANCESI E TEDESCHE SONO PIENE DI TITOLI TOSSICI

TUTTE LE ULTIME GRANE PER DEUTSCHE BANK

CHE COSA SI DICE DELLE MAGAGNE DI DEUTSCHE BANK IN GERMANIA

ECCO I DUE PESI E LE DUE MISURE TRA BANCHE TEDESCHE E BANCHE ITALIANE. L’ANALISI DI SALERNO ALETTA

LE MAGAGNE E I SALVATAGGI DELLE BANCHE TEDESCHE SVELATI DA UN PROF. TEDESCO

 

APP Intesa Sanpaolo Mobile SNAM

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati