skip to Main Content

Telecom, Cattaneo punta a Metroweb e alla vendita delle Torri

Telecom

Metroweb ed Inwit: quale sorte toccherà a Telecom? Entro il 13 maggio si potrebbero definire gli ultimi dettagli sui due dossier
Telecom vuole il 100% di Metroweb. Vuole vendere le Torri e tagliare i costi. Di questi dossier si discuterà il 13 maggio, nel prossimo cda: entro quella data si potrebbero definire gli ultimi dettagli, in vista di annunci importanti anche sul tema della banda larga. Insomma, la prossima riunione sarà davvero importante.

Telecom e la questione Metroweb

Le trattative per Metroweb si trascinano ormai da troppo tempo (anche Patuano voleva una parte di Metroweb). E, forse, potrebbero risolversi con l’arrivo di Flavio Cattaneo, che punta al 100% della società guidata da Franco Bassanini (valutata 1 miliardo di euro).

Secondo le prime indiscrezioni sulla questione, Telecom pagherebbe a F2i (Fondi Italiani per le Infrastrutture), 530 milioni di euro in contanti per ottenere il 53,8% di Metroweb. Il restante 46,2%, invece, è in mano a FSI (il fondo della Cassa Depositi e Prestiti) e varrebbe 470 milioni: per ottenerlo, Telecom cederebbe alla CDP il 25% di Sparkle, la società del gruppo Telecom specializzata nel traffico di dati internazionale (controlla i cavi internet sottomarini che attraverso cui passano le informazioni dei Paesi del mediterraneo, Israele e Medio Oriente compresi).

L’accordo farebbe gola al Governo, dal momento che Renzi vorrebbe che Sparkle rimanesse italiana. Il Governo francese, invece, fa di tutto perchè Vincent Bollorè, azionista principale dell’azienda di telefonia, conferisca Telecom ad Orange, facendo cadere anche Sparkle in mano francese.

Acquistare Metroweb, la società di engineering che ha cablato Milano e che vanta il controllo della connessione veloce nelle aree dove si guadagna di più, significherebbe per Telecom, invece, puntare sulla banda larga e scendere in campo per sfidare Enel. Questa mossa, infatti, potrebbe portare da 100 a 240 le città in cui l’azienda di telefonia porta la connessione ultraveloce.

Torri Telecom

Il dossier Inwit

Altro dossier che si trova sulla scrivania di Cattaneo è quello della vendita delle torri di Inwit. Le offerte vincolanti di  Cellnex-F2i ed Ei Towers,  la società di torri tv e tlc controllata di Mediaset, sono state fatte scadere ed ora la società di telefonia deve far ripartire la gara da zero.

Tutto parte nel marzo 2015, quando Telecom Italia  ha scorporato le proprie antenne di trasmissione, costituendo la società denominata Inwit, ha quotato la società a Piazza Affari e poi ha messo in vendita il 45% del suo 60% Cellnex-F2i, il tandem italo-spagnolo aveva presentato un’offerta sull’intero pacchetto del 45% messo in vendita da Telecom Italia, mentre Ei Towers solo sul 29%. La controllata Mediaset cederebbe contestualmente a Inwit un migliaio di torri tlc.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore