Mobilità

Camion senza conducente, una startup ha avviato i test su strada

di

Camion senza conducente

Otto, una startup di San Francisco, ha progettato un Kit che trasforma gli automezzi tradizionali in camion senza conducente

Prima dell’auto a guida autonoma, potrebbe arrivare su strada il camion senza conducente. Una startup americana, con sede a San Francisco, ha pensato di applicare la tecnologia delle driverless car anche ai mezzi di trasporto più grandi, destinati, per esempio, al trasferimento di merci.

La giovane impresa innovativa, chiamata Otto e che vanta un team di professionisti che comprendono anche ex-dipendenti di Google, Apple, Tesla e Cruise Automation, ha già avviato i primi test sui camion a guida autonoma. Obiettivo del gruppo di lavoro non è quello di dare vita ad un camion senza conducente, ma realizzare un Kit che potrebbe convertire a driverless gli automezzi già esistenti. Il kit potrebbe essere installato presso centri di assistenza o direttamente in presso le case automobilistiche. I camion su cui verrebbe installato il Kit saranno sì in grado di guidare autonomamente, ma con la presenza di un operatore a bordo del veicolo. Il vantaggio, dunque, sta nel fatto che la presenza di questo tipo di Kit allevierebbe il compito del guidatore durante trasferimenti particolarmente lunghi.

Camion senza conducente

Camion senza conducente: i Test su strada

Anche se si tratta solo di un kit che modificherebbe alcune funzioni degli automezzi già esistenti, l’idea di Otto, proprio come la Google car, deve superare i test su strada. È ovvio che, cambiando la destinazione d’uso del mezzo di trasporto, i test saranno differenti: mentre Google sta già effettuando i test all’interno dei centri urbani, la startup di San Francisco si sta concentrando sul test dei camion sulle autostrade, il percorso tipico di tale categoria di veicoli.

Otto, per i primi test, utilizzerà i camion Volvo VNL 780, ma nei progetti futuri si prevedono anche test con automezzi di “classe 8”, ovvero i camion più grandi e pesanti che possono percorrere le autostrade americane.

Costo e commercializzazione

I tempi per la commercializzazione del kit sono ancora sconosciuti e non si sa bene nemmeno il costo. Quel che è certo è che il prezzo rappresenterà solo una piccola parte del costo di un camion di 100.000-300.000 dollari.

Ad influire sui tempi di lancio sul mercato è anche la fase test. É necessario che il Kit dimostri che la nuova tecnologia rispetti le normative che regolano la circolazione dei veicoli su strada. Gli ingegneri di Otto ritengono che il Kit non dovrebbe trovare ostacoli per i permessi, dal momento che è prevista la presenza di un operatore a bordo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati