Innovazione

Perchè Facebook vuole diventare una banca?

di

facebook

Facebook diventa una Banca: potremo aprire un conto deposito sulla piattaforma e fare acquisti online. E’ così che Mark Zuckerberg prova a fidelizzare gli utenti

Da social network a banca: il passo è grande ed importante. E a compierlo è Facebook: il social che fa capo a Mark Zuckerberg, ha infatti ottenuto dall’Irlanda, il permesso ad operare in Europa come emittente di moneta elettronica. Proviamo a capire meglio.

Facebook entra nel mondo del Fintech

La Banca centrale irlandese, dopo due anni di attesa, ha concesso a Facebook l’autorizzazione a operare, in Europa, come emittente di moneta elettronica. Una rivoluaizone per la piattaforma, che in pratica, si trasforma in una banca Fintech.

facebookNon si tratta, a dirla tutta, di un vero e proprio battesimo nel mondo della finanza. Facebook, infatti, aveva già l’autorizzazione per operare in questo senso negli Usa, attraverso pagamenti tramite apposite app, tra cui i video giochi Candy Crush e Farmville, dai quali prende una percentuale del 30% sugli incassi. In Europa, ed in Italia, però, potrà fare molto di più: il social network di Mark Zuckemberg, infatti, potrà offrire ai suoi clienti la possibilità di aprire un deposito di denaro sulla piattaforma, di trasferire soldi elettronici nei vari paesi dell’Unione europea (senza dover ottenere autorizzazioni dai singoli paesi) e di fare acquisti online. Sarà una vera e propria banca virtuale.

Perchè Facebook diventa una banca?

Il social network si propone, agli utenti, come piattaforma di servizi e non solo più social per chattare con i vecchi amici. Un modo, questo, per fidelizzare gli utenti (e gli inserzionisti).

Ma non solo: anche un modo per allargare il core business e intercettare nuovi guadagni. Nell’era della digitalizzazione le società sono chiamate a reinventarsi, a diversificarsi, a trovare nuove e molteplici strade per aumentare gli utili. Grazie alla concessione fatta dalla Banca d’Irlanda, ora Facebook potrà, infatti, intercettare anche i crescenti trasferimenti di denaro verso i paesi dell’Est e dell’Africa, da cui provengono badanti, colf e tutti i lavoratori che sempre più si stabilizzano in Europa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati