skip to Main Content

Ecco le società cinesi che dominano il mercato delle batterie

Batterie

Catl e Byd sono arrivate a concentrare nelle loro mani il 50 per cento del mercato globale delle batterie. Lg e Panasonic arretrano. Tutti i dettagli

L’industria automobilistica internazionale rischia di diventare dipendente dalla Cina. Due sole aziende cinesi, CATL e BYD, sono arrivate infatti a possedere insieme una quota superiore al 50 per cento del mercato mondiale delle batterie per i veicoli elettrici.

PERCHÉ È UNA NOTIZIA IMPORTANTE

È una notizia molto significativa, che racconta non soltanto la distanza sempre più ampia tra i produttori cinesi e quelli giapponesi e sudcoreani, ma soprattutto la dominanza della Cina su una filiera strategica per la transizione energetica. Per adeguarsi ai piani di riduzione delle emissioni, l’industria automobilistica ha intrapreso un percorso di conversione alle tecnologie elettriche, che porta però con sé il rischio di sviluppare una dipendenza profonda da Pechino.

I NUMERI DI CATL

CATL, il maggiore produttore al mondo di batterie, che rifornisce case automobilistiche come Tesla e Volkswagen, ha più che raddoppiato le vendite nei primi undici mesi del 2022, portandole a 165,7 gigawattora: si tratta di una capacità in grado di alimentare all’incirca 3,3 milioni di veicoli elettrici di medie dimensioni.

La quota di mercato globale di CATL ha raggiunto così il 37,1 per cento; nel 2021 era del 32,2 per cento.

LA CRESCITA “SPAVENTOSA” DI BYD

Nello studio di SNE Research, società sudcoreana che realizza analisi di mercato, si parla inoltre della crescita “spaventosa” di BYD, il secondo maggiore produttore cinese di batterie, che realizza anche veicoli elettrici e pare intenzionato a espandersi nel settore del trasporto marittimo.

Nel periodo gennaio-novembre 2022, le vendite di batterie di BYD hanno totalizzato 60 GWh di capacità, più del triplo su base annua, portando la quota di mercato dell’azienda al 13,6 per cento del totale mondiale.

COME VANNO LE BATTERIE DI LG E PANASONIC

Nei primi undici mesi dell’anno scorso la sudcoreana LG Energy Solution e la giapponese Panasonic – rispettivamente seconda e quarta azienda produttrice di batterie per quota di mercato nel primo semestre del 2022 – sono cresciute a un tasso inferiore del 10 per cento.

Di conseguenza, BYD si è sostituita a LG come seconda maggiore produttrice di batterie al mondo.

Lo studio di SNE Research prende come riferimento la capacità delle batterie installate nelle auto elettriche vendute: significa che la classifica è influenzata dai modelli immessi sul mercato dalle case automobilistiche con le quali i produttori hanno rapporti di fornitura.

COME ANDRÀ IL MERCATO CINESE DELL’AUTO ELETTRICA

Quello cinese è il più vasto mercato per i veicoli elettrici al mondo. Nel 2022 sono state vendute circa 6,5 milioni di vetture, scrive il Financial Times, ma nel 2023 verranno ritirati i sussidi. Di conseguenza, la China Passenger Car Association, un’associazione di categoria, stima per quest’anno un rallentamento delle vendite del 30 per cento.

LA CONCORRENZA INTACCHERÀ IL PRIMATO DI CATL E BYD?

Come ricorda il Financial Times, molti analisti di settore avevano predetto un calo del market share di CATL e BYD per effetto dell’aumento della concorrenza sia in Cina che all’estero, e in particolare negli Stati Uniti (con l’Inflation Reduction Act) e in Corea del sud. Quel momento però, nota il quotidiano, “deve ancora arrivare”.

CARENZE E PREZZI ALTI DEI METALLI DI BASE

Un elemento che ha influenzato in maniera significativa la crescita dei produttori cinesi di batterie è stata la carenza – e i conseguenti prezzi alti – dei metalli di base, come il nichel e il litio. Il loro costo elevato ha spinto le case automobilistiche europee, come Volkswagen e Volvo, a utilizzare batterie cinesi, più economiche.

COME VANNO I CONTI (BENE) E LE AZIONI (MALE) DI CATL

Nel secondo e nel terzo trimestre del 2022 l’utile netto di CATL è quasi triplicato, dopo il calo nel primo dovuto al rincaro delle materie prime.

Tuttavia, l’anno scorso il prezzo delle sue azioni è calato del 30 per cento per effetto dei timori degli investitori sull’industria tecnologica cinese, che ha subìto la stretta regolatoria delle autorità. La capitalizzazione di mercato di CATL si attesta intorno ai 140 miliardi di dollari.

LE BATTERIE DI CATL IN EUROPA

Il mese scorso la società ha dato inizio alla produzione di celle di batterie in Germania, la prima al di fuori della Cina. In seguito, aprirà una fabbrica da 100 GWh in Ungheria.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top
 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore