skip to Main Content
ads

Autobus elettrici, un sistema open source per la ricarica

Autobus Elettrici

Firmato un accordo tra i costruttori europei di autobus elettrici e i fornitori di sistemi di ricarica per dotare i mezzi di trasporto pubblico di un’interfaccia di ricarica aperta

Rivoluzione per il mondo del trasporto pubblico, che si sta preparando all’avvento degli autobus elettrici in Europa. Per rispondere alle norme Ue che dovrebbero entrare in vigore nel 2019 e alle esigenze di alcune amministrazioni che già in questi anni stanno implementando la mobilità elettrica, i costruttori europei di autobus elettrici Irizar, Solaris, VDL e Volvo, insieme ai fornitori di sistemi di ricarica ABB, Heliox e Siemens, hanno raggiunto un accordo per l’adozione, su base volontaria, di un sistema aperto e trasparente.

Ogni autobus elettrico che utilizza il metodo di ricarica “opportunity”, ovvero il metodo di ricarica veloce alle stazioni capolinea, e gli autobus che sfruttano il sistema di ricarica notturna saranno dotati di un’interfaccia condivisa. Le interfacce saranno messe a disposizione di tutti gli attori del mercato. Il consorzio è impegnato a contribuire alla definizione delle normative europee e a condividere le proprie esperienze con gli enti CEN/CENELEC e ISO/IEC, allo scopo di definire uno standard comune europeo per gli autobus elettrici.

TOSA bus

L’accordo tra i costruttori europei di autobus elettrici e i fornitori ha l’obiettivo di agevolare la transizione al trasporto pubblico elettrico nelle città, assicurando l’affidabilità e la compatibilità dei veicoli e dei sistemi di ricarica di diverse case. Altri costruttori di autobus e fornitori di infrastrutture di ricarica sono stati invitati a unirsi al consorzio.
Ogni autobus elettrico avrà un suo sistema, in base alla tecnologia di ricarica. I mezzi di trasporto con ricarica “opportunity” saranno dotati di connessione automatica a pantografo, del sistema di comunicazione wireless, delle piastre di contatto e degli equipaggiamenti che permettono la connessione automatica del veicolo con il pantografo.

Gli autobus elettrici con ricarica notturna, invece, saranno dotati di tecnologia di riferimento, simile a quella della ricarica delle auto (CCS) sia per quanto riguarda il connettore che la comunicazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore