skip to Main Content

Vaccino anti Covid, perché la francese Valneva si gasa in Borsa

Brevetti Vaccini

Dopo avere chiesto alla Gran Bretagna l’autorizzazione per il suo vaccino contro il Covid-19, l’azienda francese Valneva sale alla Borsa di Parigi

 

Spicca il volo il titolo di Valneva alla Borsa di Parigi. La società di biotecnologia francese ha registrato un importante rialzo, dopo avere chiesto alla Gran Bretagna l’autorizzazione per il suo vaccino contro il Covid-19.

La richiesta di autorizzazione a MHRA

Valneva ha avviato la procedura di approvazione del suo candidato vaccino VLA2001 presso l’MHRA, l’agenzia sanitaria britannica. L’azienda ha presentato un primo del dossier sul suo siero. Attualmente il candidato vaccino di Valneva è allo studio di fase 3 nel Regno Unito e i risultati sono attesi nell’ultimo trimestre dell’anno. L’approvazione dovrebbe arrivare entro la fine del 2021.

Il buon andamento del titolo

Il titolo della società francese ha segnato un progresso del 4% a 12,75 euro, mentre l’indice Cac 40 è in rialzo dello 0,6%. Il balzo è arrivato dopo l’annuncio dell’avvio delle procedure autorizzative presso la MHRA.

Londra potrebbe comprare 190 milioni di dosi

Nel settembre dello scorso anno Valneva ha annunciato una collaborazione con il governo britannico che ha opzionato 190 milioni di dosi fino al 2025. Il governo britannico ha ordinato 100 milioni di dosi da consegnare nel 2021 e nel 2022. La produzione del vaccino avverrà in Scozia, nello stabilimento di Livinston. 

Gli investimenti del Governo Britannico

Il governo britannico ha investito 300 milioni di sterline per la produzione di VLA2001, molti dei quali nell’impianto di produzione di Valneva nel West Lothian. Il sito Valneva di Livingston dovrebbe produrre fino a 250 milioni di dosi all’anno per il Regno Unito e per la commercializzazione nel resto del mondo.

Sperimentazione complementare in Nuova Zelanda

I test principali si stanno svolgendo nel Regno Unito ma dall’inizio di agosto la società sta svolgendo una sperimentazione complementare in Nuova Zelanda, con persone di età superiore ai 56 anni.

Come funziona il vaccino VLA2001

Il candidato vaccino di Valneva ha un funzionamento a virus intero e disattivato, l’unico attualmente testato in Europa. VLA2001 è basato su una tecnologia più classica rispetto a quella dei vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna, che sono a mRna messaggero e di AstraZeneca e di Johnson & Johnson, che funzionano a vettore virale. Prevede l’inoculo di particelle virali intere inattivate di SARS-CoV-2. Come per i vaccini più classici gli anticorpi si formano per diretto contatto con il virus, reso però inoffensivo.

Valneva: azienda francese che produce in Scozia, Svezia e Austria

Valneva è un’azienda biotecnologica nata nel 2013 dalla fusione di Intercell e Vivalis SA e guidata dall’ad Thomas Lingelbach. L’azienda ha numerosi azionisti tra cui con l’8% Bpifrance, controllata dalla Cassa depositi e prestiti francese. La company farmaceutica ha sede a sede a Saint-Herblain in Francia ma ha diversi siti di produzione: a Livingston in Scozia, a Solna in Svezia e a Vienna in Austria. Inoltre ha uffici in Francia, Canada e Stati Uniti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore