skip to Main Content

Come la telemedicina può supportare i sistemi sanitari

Telemedicina

La telemedicina è uno dei principali strumenti che il PNRR individua per la missione 6, dedicata alla salute. Assistenza domiciliare e telemedicina possono in particolare supportare i sistemi sanitari nell’assistenza ai pazienti cronici. Il caso della sclerosi multipla e del progetto StayHome.

La casa, primo luogo di cura. Così recita uno dei principali obiettivi del PNRR, che nell’ambito della missione 6, dedicata alla salute, individua un investimento consistente – 4 miliardi di euro – per potenziare assistenza domiciliare e telemedicina. L’intento è quello di rafforzare la capacità del sistema sanitario nazionale di fornire servizi adeguati sul territorio – così il PNRR -, in particolare per quanto riguarda la gestione della progressiva obsolescenza della popolazione, e la crescente incidenza delle cronicità.

Telemedicina a supporto dei malati cronici

Tra queste ultime, il caso della sclerosi multipla rappresenta un banco di prova particolarmente sfidante: l’esplosione della pandemia da CoViD-19 ha infatti fatto emergere in tutta la loro evidenza le difficoltà di accesso ai percorsi di follow-up e di riabilitazione, nonché di approvvigionamento dei farmaci, per i pazienti interessati.

I Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali, che avrebbero il compito di uniformare l’approccio allo specifico gruppo di pazienti condividendo i processi decisionali e l’organizzazione dell’assistenza, sono stati già approvati in molte regioni, ma a livello dei Centri Sclerosi Multipla sul territorio nazionale la loro implementazione risulta ancora scarsa.

Telemedicina e progetto StayHome

Il risultato è un’assistenza domiciliare largamente migliorabile, nell’ottica di traguardare il cambio di modalità necessario e auspicato: a questo scopo sono nati programmi mirati a fare della gestione domiciliare del paziente lo standard, a partire dalla fase di definizione, per proseguire con quella di implementazione e misurazione dell’impatto, fino alla fase finale di comunicazione al paziente. Tra questi il progetto StayHome, realizzato da Biogen che ha coinvolto nelle quattro fasi stakeholders come medici e associazioni di pazienti, ma anche finanziatori e fornitori di servizi di assistenza domiciliare. Il percorso ha preso avvio da una ricerca, sia desk che field, che ha messo capo alla validazione e al dettaglio del percorso del paziente, con la relativa sintesi delle lacune nella gestione domiciliare della sclerosi multipla. A seguire, in dieci centri per la SM verranno attivate l’analisi del processo assistenziale e la valutazione dell’impatto economico della variazione dei KPI, per poi discutere i risultati e definire il piano d’azione.

I risultati del piano verranno implementati e quindi misurati tramite una valutazione dell’impatto a tre e a sei mesi, condividendo quindi la sintesi con i Centri impegnati nella definizione di best practices; infine, gli output sono stati ottimizzati nell’ottica della migliore comunicazione verso gli stakeholders, prima della loro redazione, validazione e pubblicazione. Un approccio largamente condiviso e strutturato, indispensabile per sostenere debitamente la transizione verso la cura e l’assistenza domestiche della sclerosi multipla, offrendo ai pazienti e alle loro famiglie l’opportunità di migliorare significativamente le loro esistenze.

Telemedicina e Proximity Care

StayHome si inserisce in una più ampia visione chiamata “Proxy”: Il programma di Biogen dedicato alla Proximity Care. “Proxy” comprende un ampio insieme di progetti, strumenti e iniziative, che puntano a favorire maggiore prossimità nella presa in carico e cura dei pazienti attraverso innovazione digitale, gestionale e amministrativa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore