Mondo

Padoan l’estraneo, Bettini il sussurratore e Bonomi (Confindustria) il danzatore

di

arnese

Fatti, nomi, numeri, curiosità e polemiche. I tweet di Michele Arnese, direttore di Start, non solo su Conte e Padoan

 

 

CONTE MEGALOMANE

 

MARZIANO PADOAN

 

BETTINI SUSSURRA A CONTE

 

GRILLISMI

 

QUISQUILIE & PINZILLACCHERE

+++

CHE COSA HA DETTO PADOAN (UNICREDIT) A REPUBBLICA

“Unicredit vuole crescere, senza escludere operazioni per linee esterne. Crescerà anche diventando più verde e più sostenibile, come alfiere dei criteri ESG che regolano appunto ambiente sostenibilità e governance”. Cosi’ Pier Carlo Padoan, presidente designato di Unicredit, ha tracciato la linea che abbraccerà il secondo gruppo bancario italiano, in una lunga intervista su Repubblica.

Padoan ha sottolineato ad ogni modo che “il cda non approverà nessuna operazione che non sia nell’interesse pieno di tutti i suoi azionisti”. Alla domanda diretta se l’istituto ha nel mirino Banca Mps, come come si ipotizza nel mondo della finanza, ha risposto: “Questa ipotesi sarà valutata come tutte le altre, facendo i conti. In passato e’ stato posto il tema della neutralità di capitale, che e’ un tema importante perche’ preserva i risultati del lavoro di rafforzamento svolto negli anni scorsi”.

Ha invece escluso di aver lasciato accettato l’incarico in Unicredit per favorire un matrimonio Unicredit-Mps. “E’ una visione del tutto fuorviante. Io non sono stato ne’ chiamato ne’ spinto dalla politica in Unicredit e continuo ad essere estraneo a pressioni politiche”.

Padoan ha quindi commentato che il futuro amministratore delegato, in arrivo a primavera, Andrea Orcel, ‘e’ una persona di elevato standing internazionale, riconosciuto dai mercati e con grande competenza sia nel banking sia nelle relazioni istituzionali’. L’istituto, ha quindi asserito il presidente designato, si orientera’ verso i criteri ESG e aiuterà anche le imprese a orientarsi verso i nuovi paradigmi. Infine ha espresso parole di apprezzamento per il premier incaricato, Mario Draghi. “Mi aspetto che porti il suo stile e la sua personalità per gestire una crisi complessa come quella italiana. Se c’è una persona in grado di farlo è lui”, ha concluso.

Articoli correlati