skip to Main Content

Rivoluzione Twitter, si scongiura la vendita

Twitter

Mentre le voci di una possibile vendita si fanno sempre più insistenti, in casa Twitter si annuncia una rivoluzione

Mentre oggi si decide se Twitter sarà messo in vendita o meno, il social annuncia la sua più grande rivoluzione: debutta in Tv e e rinuncia (parzialmente) al limite dei 140 caratteri. Un modo per stare al passo con i tempi e rispondere alla sempre più intensa concorrenza di Facebook, Snapchat e Instagram. E un modo per tentare di risalire, di raccogliere nuovi utenti e scongiurare la vendita. Ma andiamo per gradi.

Twitter allunga i Tweet

Da lunedì 19 settembre, la piattaforma di microblogging non conterà più gli allegati multimediali tra i 140 caratteri consentiti per i suoi post. I cinguettì potranno essere più lunghi, come annunciato a maggio. “Questo è il cambiamento più rilevante che abbiamo fatto negli ultimi tempi sulla conversazione e sul fatto di dare agli utenti la piena espressività dei 140 caratteri”, aveva spiegato il CEO di Twitter Jack Dorsey.

Insomma, si tratta solo di una rinuncia parziale. La società, almeno per ora, non intende rinunciare completamente ai 140 caratteri. Per Jack Dorsey non dovrebbe “mai perdere” la velocità e la brevità che hanno sempre caratterizzato il social.

Twitter punta sui video

Come Facebbok e Snapchat, anche Twitter ha deciso di puntare sui video e sul live streaming. Anche il social di Jack Dorsey ha introdotto una funzione grazie alla quale potremo seguire le dirette video delle persone che ci interessano. LA diretta viene trasmessa su Periscope e ne viene condiviso il link sulla bacheca del social.

Twitter debutta in TV

Altra grande novità che interessa Twitter e dovrebbe, si spera, risollevare le sorti dell’azienda è il debutto in Tv. La società ha lanciato una nuova applicazione per Apple TV, Amazon Fire TV e Microsoft Xbox One che consentirà a chiunque con questi dispositivi di guardare dirette di vario tipo, dallo sport alle news finanziarie.

Il social ha trasmetto nella notte tra il 14 e il 15 settembre il match di Nfl fra New York Jets e Buffalo Bills. Per visualizzare le dirette non serva avere un account sul social del cinguettio.

Twitter e le news

TwitterA Luglio il social ha trasmesso in streaming sia la Convention dei Repubblicani sia quella dei Democratici e nei giorni scorsi ha siglato accordi con Bloomberg News e Cheddar per portare le notizie di finanza sulla bacheca.

I numeri del social

Il social conta 313 milioni di utenti. Il numero non è certo esiguo, ma il problema è che la crscita è stagnante. Nel secondo trimestre 2016 il fatturato è cresciuto del 20% a 602 milioni di dollari. Anche questi non sono certo numeri negativi, ma sono troppo bassi se si pensa che un anno fa saliva del 61%. C’è da dire, poi, che Twitter in quetso 2016 riuscirà ad accaparrarsi solo il 7,9% della spesa pubblicitaria destinata alle piattaforme social. Facebook, invece, si aggiudica il 67,9% del mercato.

Chi potrebbe comprare Twitter?

Due i principali big che potrebbero essere interessati all’acquisto di Twitter: Alphabet ed Apple. La prima società, in caso di vendita, potrebbe essere la favorita: Omid Kordestani, presidente esecutivo di Twitter, ha già lavorato per Google. Anche News Corp., Comcast e 21st Century Fox potrebbero rivelarsi dei possibili acquirenti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore