Innovazione

Il digitale è un’opportunità, che l’Italia (ancora) non coglie

di

cassa depositi e prestiti digitale

Puntare sul digitale per creare aziende competitive e dare vita a nuovi mercati: l’innovazione è una occasione che l’Italia non deve sprecare. L’84% delle società fallite nell’ultimo anno non aveva mai attivato un portale Web

Puntare sull’economia digitale, per portare l’industria e l’impresa nel futuro, innovare prodotti, dare vita ad aziende competitive, creare nuovi mercati e dominarli. Di tutto questo è convinto Fabio Gallia, a.d. di Cassa depositi e prestiti, intervenuto al Forum sull’economia digitale, in corso a Milano e promosso da Facebook e Confindustria Giovani. “Il digitale nelle fabbriche è un’opportunità. E l’industria, soprattutto quella manifatturiera, deve fare una rivoluzione in questo senso”, ha detto Gallia.

“In Italia abbiamo competenze straordinarie, siamo campioni della robotica, ma abbiamo un parco macchine obsoleto. Per questo è necessario investire nel digitale, così come hanno già fatto la Germania per il comparto manifatturiero e la Spagna per il turismo, facendo sistema e con metodo”, dal momento che “il digitale ha ricaduta per il Paese, è una occasione straordinaria”.

Digitale: Italia ancora indietro

digitaleL’Italia, purtroppo, in tema digitale ha tanto da recuperare. I dati della Commissione Europea vedono il Bel Paese piazzarsi solo al 24esimo posto (su 28) nella classifica sulle competenze digitali: siamo indietro sulla competenza delle persone, delle imprese, per incidenza dell’e-commerce sul fatturato e per utilizzo di strumenti online.  Anche gli investimenti digitali sembrano esser lontani dagli standard europei: la media italiana è pari al 4,7% del Pil, contro il 6,4% degli standard Ue. Il gap italiano è stimabile intorno ai 25 miliardi di euro l’anno di mancati investimenti.

Insomma, le aziende italiane non hanno ancora intrapreso il processo di trasformazione tecnologico richiesto dal mercato: 4 su 10 sostengono che Internet ‘non serve alla propria impresa’, appena il 6,5% sfrutta il potenziale dell’e-commerce e l’84% della società fallite nell’ultimo anno non aveva mai attivato un portale Web.

La mancanza di innovazione toglie all’Italia ben 700 mila posti di lavoro e ben 2 punti di Pil. Una Pubblica Amministrazione digitale, per esempio, vale mezzo punto di Pil e dovrebbe ridurre il prezzo medio sostenuto per l’acquisto di beni e servizi facendo calare la spesa pubblica di 8 miliardi di euro, senza intaccare la quantità di beni e servizi erogati e migliorando la fruizione da parte dei contribuenti..

APP Intesa Sanpaolo Mobile

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati