skip to Main Content

Tutte le novità per Leonardo da Austria e Finlandia

Leonardo

Gli scenari per Leonardo dopo le scelte di Austria e Finlandia. Fatti, numeri e analisi

 

La Finlandia ha scelto gli F-35, gli Eurofighter al Kuwait e l’Italia sigla accordo G2g con l’Austria per la fornitura di 18 elicotteri Leonardo AW169M.

Tutte buone notizie per Leonardo, il gruppo della difesa e aerospazio guidato da Alessandro Profumo.

Il 10 dicembre il governo di Helsinki ha annunciato l’ordine di 64 velivoli di quinta generazione F-35A.

Si tratta di un altro successo per il Joint Strike Fighter, già selezionato dalla Svizzera all’inizio di quest’anno.

Come analizzava Bestinver Securities la scorsa settimana (prima dell’annuncio ufficiale) la notizia sarebbe relativamente positiva per Leonardo, riporta MF: “Nel programma F-35 (5,50 miliardi di euro per la sola piattaforma F-35) il gruppo si occupa della produzione delle ali, dell’assemblaggio e del collaudo con una quota di ricavi inferiore rispetto al programma Eurofigther (in consorzio con Germania, Regno Unito e Spagna)”.

Nel frattempo, il Kuwait ha preso in consegna i primi due dei 28 Eurofighter Typhoon durante una cerimonia in Italia. Funzionari del governo e delle forze armate kuwaitiane erano presenti a Torino per la cerimonia di consegna, dove Leonardo ha assemblato i caccia. I due velivoli dovrebbero volare in Kuwait la prossima settimana.

Infine, a inizio mese il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e il suo omologo austriaco Klaudia Tanner hanno siglato a Roma l’accordo di avvio del G2G per la fornitura di 18 elicotteri Aw169M alle Forze Armate austriache.

Tutti i dettagli.

LA FINLANDIA OPTA PER GLI F-35

La Finlandia è il 14mo Paese ad optare per l’F-35.

“Confrontando le prestazioni militari, l’F-35 ha soddisfatto al meglio le nostre esigenze”, ha detto il ministro della Difesa finlandese, Antti Kaikkonen, nel corso di una conferenza stampa nei giorni scorsi.

Nella gara per il nuovo caccia finlandese, Lockheed Martin ha battuto quindi la svedese Saab, la rivale statunitense Boeing, la francese Dassault e la britannica Bae Systems.

IL CONTRIBUTO DI LEONARDO NEL PROGRAMMA JSF

Come ricorda MF, nel programma F-35 Leonardo si occupa della produzione delle ali, dell’assemblaggio e del collaudo con una quota di ricavi inferiore rispetto al programma Eurofigther (in consorzio con Germania, Regno Unito e Spagna).

In quest’ultimo, Leonardo fornisce circa il 60% dell’elettronica di bordo dell’aereo. “Bestinver ricorda che i risultati del terzo trimestre 2021 di Leonardo sono stati in linea con le aspettative del consenso e la società ha confermato la sua guidance per il 2021 (ordini pari a circa 14 miliardi di euro, ricavi tra 13,8 e 14,3 miliardi, ebita di 1.075-1.125 milioni, free cash flow operativo di circa 100 milioni e debito netto di circa 3,2 miliardi)” riporta Milano Finanza.

IL COMMENTO DI BESTINVER

“La notizia conferma il forte trend della Difesa, dell’elettronica e della sicurezza e della costruzione di aerei, ma la persistente incertezza sulla situazione sanitaria globale rende ancora debole la situazione dell’Aviazione Civile”, ha precisato Bestinver. La società ha un rating buy e un target price tra 7 e 8 euro sul titolo Leonardo.

LA CONSEGNA DEI DUE EUROFIGHTER TYPHOON AL KUWAIT

Altra notizia positiva per il gruppo di Piazza Monte Grappa la cerimonia di consegna dei primi due caccia Eurofighter Typhoon alla presenza dell’ambasciatore del Kuwait il 7 dicembre.

La consegna dei primi Eurofighter Typhoon era prevista all’inizio del 2020 con completamento nel 2023 ma la pandemia ha rallentato lo stato d’avanzamento della commessa.

I due caccia dovrebbero volare in Kuwait la prossima settimana.

“Banca Akros ha rammentato che il contratto da circa 8 miliardi di euro per la fornitura di 28 caccia alla KAF (firmato nel 2016) è il singolo contratto più rilevante mai firmato da Leonardo come prime contractor”, riporta sempre MF.

IL COMMENTO DI BANCA AKROS

“Riteniamo la notizia positiva, ma non ci aspettiamo che il il prezzo dell’azione reagisca molto; crediamo che i maggiori fattori scatenanti per Leonardo, oltre a nuovi, rilevanti contratti, riguardino la ripresa del deal Boeing 787 e le operazioni di M&A: ipo di Drs e Oto Melara/Wass“, ha concluso Banca Akros. Sul titolo Leonardo l’istituto ha un rating buy e un target price a 9,25 euro.

LA FORNITURA DI 18 LEONARDO AW169 ALL’AUSTRIA NELL’AMBITO DELL’ACCORDO G2G

Infine, a inizio dicembre Ministro della Difesa Lorenzo Guerini e il Ministro della Difesa austriaco Klaudia Tanner hanno siglato a Roma l’accordo di avvio del G2G per la fornitura di 18 elicotteri AW169M di Leonardo alle Forze Armate austriache.

L’Austria ha stanziato circa 300 milioni di euro  per il programma d’acquisizione.

“È il più grande acquisto da parte delle forze armate dai tempi degli Eurofighter, 18 anni fa” rileva Aviation report.

“Secondo la Direzione nazionale degli armamenti italiana (Armaereo), il contratto riguarderà sei elicotteri nella configurazione AW169B, nonché fino a 12 elicotteri AW169MA potenzialmente armati. Pezzi di ricambio, formazione, supporto e altri articoli saranno inclusi nella vendita. L’accordo prevede anche un’opzione per altri sei AW169B e altri 12 AW169MA” riferisce Janes.

UN LEONARDO C27J ALLA SLOVENIA

Per ultimo, l’accordo G2G con l’Austria è il secondo nell’ambito della nuova procedura, a poche settimane da quello siglato con la Slovenia per la vendita di un singolo aereo da trasporto militare Leonardo C27J.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore