skip to Main Content

Perché l’authority Arera non digerisce la riforma grillina dell’acqua pubblica

Acqua

Domande e rilievi del presidente dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, Stefano Besseghini, sulla riforma in cantiere in Parlamento che riguarda il sistema idrico

Siamo sicuri che il pubblico sarebbe più efficiente, ad esempio, nelle Regioni del Sud rimaste indietro?

Possiamo permetterci di fermare gli investimenti?

Sono le due domande che pone oggi, retoricamente, il presidente dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, Stefano Besseghini, sulla riforma in cantiere in Parlamento che riguarda il sistema idrico; riforma voluta in particolare dal Movimento 5 Stelle ma in verità accennata esplicitamente anche nel contratto di governo giallo-verde.

Due domande, quelle di Besseghini, che implicano un giudizio non positivo sulla riforma Daga. Entriamo nei dettagli.

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELL’ACQUA PUBBLICA

La riforma che porta il nome della deputata pentastellata Federica Daga (M5S) prevede che le aziende di gestione non siano separate da chi eroga i servizi, tornino a essere di diritto pubblico, siano aziende speciali e non spa, senza finalità di lucro, e riportare il controllo al ministero dell’Ambiente sottraendolo all’Arera. Le concessioni non potranno avere durata superiore ai dieci anni, mentre per quelle in essere è stabilito che decadano al 31 dicembre 2020.

LE AZIENDE COLPITE DALLE NUOVE NORME

Come scritto da Start Magazine, in Italia le società che gestiscono i servizi idrici sono, secondo i dati Arera, 2.033 (sono compresi anche i comuni). Tra le aziende che dovranno rinunciare a gestire i servizi idrici ci sono Acea, Hera, Iren Acqua, A2A ciclo idrico, 2i Rete Gas, Acsm-Agam, Ecotec, Gestione Acqua, Girgenti acque, Hidrogest, Ireti, Italgas acqua, Nuove acque, Publiacqua.

CHE COSA HA DETTO IL PRESIDENTE DELL’ARERA?

Ma che cosa ha detto di preciso il presidente dell’authority che si occupa anche dell’acqua? “E’ lecito pensare che l’intervento pubblico possa risolvere i problemi del settore”, si legge sull’inserto Affari & Finanza del quotidiano la Repubblica: “Con l’affidamento alla società per azioni (in larga parte a partecipazione pubblica) molte cose sono migliorate e ora il sistema potrebbe beneficiarne”, ha aggiunto Besseghini.

L’EFFICIENZA E LE DOMANDE

“Ma ci sono ancora troppe differenze nel servizio”, ha proseguito il presidente dell’Arera, per poi chiedersi: “Siamo sicuri che il pubblico sarebbe più efficiente, ad esempio, nelle Regioni del Sud rimaste indietro?” “Poi c’è un altro problema: possiamo permetterci di fermare gli investimenti? Perché se cambiamo le regole, l’effetto sarebbe proprio questo”.

LA QUESTIONE DELLA COMPETENZA

La proposta di legge prevede inoltre la trasformazione dei gestori in società di diritto pubblico e il finanziamento del settore a carico della fiscalità generale, spostando la politica tariffaria dall’Arera al ministero dell’Ambiente. Anche su quest’ultimo aspetto Besseghini è critico: “Il punto fermo, in ogni caso, è anche indipendentemente dalla forma del gestore la regolazione terza e indipendente è da tutti riconosciuta come un forte valore aggiunto”.

TUTTI GLI ULTIMI APPROFONDIMENTI DI START MAGAZINE SULLA RIFORMA DELL’ACQUA

MILENA GABANELLI AFFONDA LA RIFORMA GRILLINA DEL SISTEMA IDRICO?

ECCO COME ACEA AFFOGA LA RIFORMA SULL’ACQUA

TUTTE LE TENSIONI E LE ANALISI DI M5S, LEGA ED ESPERTI SULLA RIFORMA

ACEA, IREN, HERA E NON SOLO. LA LEGA DI SALVINI AFFOGHERÀ LA RIFORMA PRO ACQUA PUBBLICA DEL MOVIMENTO 5 STELLE?

ECCO QUANTO COSTERÀ LA RIFORMA M5S SULL’ACQUA PUBBLICA PER ACEA, IREN, HERA E NON SOLO

ACEA, A2A, IREN, HERA E NON SOLO. ECCO PERCHÉ LA RIFORMA IDRICA M5S-LEGA FA ACQUA. REPORT IBL

ACEA, IREN, HERA, A2A E NON SOLO. ECCO LE AZIENDE NEL MIRINO A 5 STELLE DELLA MAGGIORANZA GIALLO-VERDE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore