skip to Main Content

Mobilità sostenibile: la Germania potrebbe dire addio alle auto a benzina

Mobilità Sostenibile

Anche la Germania, a partire dal 2030, potrebbe fermare le immatricolazioni di auto a benzina e diesel, puntando tutto sull’auto elettrica e la mobilità sostenibile

Anche la Germania potrebbe dire addio alle auto a benzina e diesel. A partire dal 2030 il Paese potrebbe immatricolare solo auto elettriche. La mobilità sostenibile è la soluzione immediata per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 al 2050, almeno secondo le parole del  vice ministro tedesco dell’Economia con delega all’energia, Rainer Baake.

Solo un deciso taglio alle emissioni provocate dai trasporti, secondo  Rainer Baake, è possibile diminuire le emissioni totali dell’80-95% al 2050.  L’addio alle auto a benzina, servirebbe a poco, però, se fatto partire solo dal 2030: dal momento che le auto hanno una vita utile intorno ai 20 anni, per ridurre le emissioni servirà fin da subito incentivare lo sviluppo di una mobilità sostenibile, diminuendo gradualmente le immatricolazioni di auto a benzina e diesel.
“Il fatto è che dal 1990 non c’è stata alcuna riduzione delle emissioni nel settore dei trasporti. Al momento non abbiamo risposte per il trasporto pesante ma ne abbiamo per le auto”,  ha affermato Baake a margine di una conferenza sul clima a Berlino.

mobilità sostenibile

Mobilità sostenibile: nuovi incentivi per l’auto elettrica

Mentre si attende una decisione sulle future immatricolazioni delle auto a benzina, la Germania ha deciso di mettere sul piatto un miliardo di euro per incentivare lo sviluppo di una mobilità sostenibile: 600 milioni sono per i bonus, 100 per il potenziamento della flotta pubblica elettrificata e altri 300 per il potenziamento della struttura di ricarica. Secondo il piano  tedesco per la mobilità sostenibile, chi deciderà di acquistare un auto elettrica o idrogeno può contare su un aiuto economico pari a  4.000 euro. Per le ibride plug-in, l’incentivo arriva a 3.000. Sono escluse sia le ibride “classiche”, sia i modelli che costano più di 60.000 euro. A non godere degli incentivi, dunque, saranno anche diverse vetture premium tedesche.

A dire il vero, gli incentivi per la mobilità sostenibile dovrebbero arrivare per fine anno. Il provvedimento sulle auto elettriche varato dall’esecutivo deve essere sottoposto al voto del Bundestag . I bonus scadranno con la fine del 2018.

Si spera che gli incentivi possano portare su strada ben 500.000 auto elettriche entro il 2020, anche se Angela Merkel sperava che entro tale data le e-car in circolazione fossero 1 milione. “Sono molte meno di quelle che volevamo in strada, ma anche dieci volte quelle che circolano oggi”, ha commentato  il vice cancelliere Sigmar Gabriel.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore