Mobilità, Mobilità elettrica

Stop auto a benzina. La Norvegia punta tutto sulle auto elettriche

di

auto elettriche

La Norvegia mette al bando le auto a benzina e diesel. Dal 2025 saranno accettate solo le immatricolazioni solo delle auto elettriche

Addio alle auto a benzina, a partire dal 2025. Lo ha deciso la Norvegia, che intende rivoluzionare il suo parco auto. Secondo quanto riportato dal quotidiano Dagens Naeringsliv, tutti gli schieramenti politici hanno trovato l’accordo: a partire dal 2025 saranno vietate le immatricolazioni di auto a trazione tradizionale e saranno solo accettate le immatricolazioni di auto elettriche, a impatto zero sull’ambiente (per emissioni)Si attende solo l’ufficialità dell’intesa (la proposta deve essere ancora approvata), ma quel che è certo è che la Norvegia ha un piano per la mobilità ben preciso: passare all’elettrico entro i prossimi 10 anni.

La notizia ha attirato l’attenzione anche di Elon Musk, ceo di Tesla, che ha detto la sua dal suo profilo Twitter, definendo la Norvegia un Paese straordinario.

Auto elettriche Elon Musk

Il fatto che il Paese nordico sia il  primo produttore di greggio dell’Europa occidentale non influisce sulla volontà di spingere sulla mobilità elettrica. Già da tempo Oslo, capitale della Norvegia, ha annunciato di voler proibire le immatricolazioni delle auto a benzina entro il 2019, mentre l’amministrazione pubblica ha dato un forte impulso all’installazione di colonnine per la ricarica pubblica.

Norvegia e auto elettriche: vendite record

I piani del Governo non saranno certo di difficile attuazione. In Norvegia lo scorso anno sono state immatricolate 27.800 elettriche e 7.800 ibride plug-in. E Anche il 2016 si prospetta  positivo: ad Aprile sono state già vendute 8.800 elettriche e 6.700 hybrid. Insomma, la rivoluzione della mobilità è già iniziata ed è certamente dovuta anche al meccanismo di incentivazione adottato dal Governo: Iva e imposte sull’acquisto azzerate, accesso libero alle Ztl ma anche autostrade e parcheggi gratuiti. Non solo: chi possiede un auto elettrica non paga il traghetto e ha a disposizione le colonnine di ricarica pubbliche gratuite.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati