Mobilità, Mobilità elettrica

La mobilità elettrica può aiutarci a raggiungere obiettivi Parigi

di

futura

Una mobilità più sostenibile può aiutare Italia ed Europa ad abbattere emissioni di Co2: l’auto elettrica ha grandi benefici energetici e ambientali

 

La mobilità elettrica può garantire benefici ambientali ed energetici, costituendo un’importante leva per il raggiungimento degli obiettivi di Parigi sia per l’Italia che per l’Unione Europea. Ne è convinto  Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura.   “La mobilità elettrica può garantire sostanziali benefici ambientali ed energetici e può costituire nel medio periodo un’importante leva per il conseguimento degli obiettivi che l’Italia condivide con l’Unione Europea dopo l’entrata in vigore del Protocollo di Parigi sul cambiamento climatico”, ha affermato Mori in occasione del  Forum “QualEnergia?” 2017, dedicato a mobilità sostenibile, energie rinnovabili e nuovi scenari di economia circolare. 

mobilità idrogenoChe ridurre le emissioni del settore trasporti sia un passo importante e necessario per combattere i cambiamenti climatici lo sostiene il Mobility Package, presentato lo scorso 8 novembre dalla Commissione Europea. Il report denuncia un aumento delle emissioni del settore trasporti negli ultimi vent’anni. E se è vero che non mancano  le proposte in questo senso, è vero anche che queste sono timide nell’obiettivo ( riduzione del 30% al 2030).

“In un contesto caratterizzato da un forte aumento della quota di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – ha dichiarato Mori – la diffusione dei veicoli elettrici contribuirà sia alla riduzione dell’import di fonti primarie fossili, sia al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni climalteranti, nonché a un grande beneficio sul fronte della qualità dell’aria in ambiente urbano. I veicoli elettrici, infatti, non generano alcuna emissione diretta: niente ossidi di azoto, niente idrocarburi, niente particolato derivante dai processi di combustione e un impatto acustico enormemente inferiore, dovuto essenzialmente al rotolamento dei pneumatici. Certamente, la mobilità elettrica imporrà un significativo sviluppo infrastrutturale, ma si tratta di interventi relativamente semplici da adottare, a fronte dei quali si paleserebbero importanti vantaggi rispetto a ogni altra tecnologia”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati