.Economia, .Economia / Start up, Economia

Mobile payment: Google cerca alleati tra banche e telefoniche

di

Pagamenti
pagamenti elettronici

Mobile payment: se Google Wallet non è mai davvero decollato, adesso Google punta a conquistare un posto di rilievo nel nascente mercato dei pagamenti via telefonino, che sta rapidamente crescendo grazie a Apple Pay

Mobile payment secondo Google: la sfida è quella di conquistare un posto nel nascente mercato dei pagamenti via telefonino, che sta decollando in Usa grazie ad Apple Pay.

Secondo il Wsj, per il mobile payment google starebbe tentando di formare una ‘coalizione’ con i costruttori di smartphone, gli operatori telefonici e le banche per creare una nuova versione del suo servizio di pagamenti Wallet, mai decollato. Stando alle fonti, Big G punterebbe a presentare il rinnovato servizio di mobile payment alla conferenza con gli sviluppatori di maggio.

La necessità di stringere accordi sul mobile payment riguarda la natura di Android, il sistema operativo di Google che viene modificato sia dai molteplici costruttori di smartphone che lo adottano, sia dagli operatori telefonici, ognuno dei quali personalizza la piattaforma con una serie di applicazioni precaricate. Apple, al contrario, ha il vantaggio di controllare sia l’hardware che il software dell‘iPhone.

Mobile payment: anche Samsung in pista

 

A complicare l’operazione di Google potrebbe intervenire anche la concorrenza. Samsung, primo costruttore mondiale di smartphone Android, avrebbe infatti in cantiere un suo servizio di pagamenti. La casa sudcoreana, stando alle indiscrezioni, dovrebbe presentare il ‘Samsung Pay’ al Mobile World Congress di marzo. Il servizio è frutto della tecnologia sviluppata dalla società LoopPay, acquisita da Samsung in settimana.

Sul mobile payment alcuni giorni fa il sito The Information aveva scritto di un servizio per pagamenti mobile chiamato ‘Plaso’, testato da Google, che si attiva quando l’utente entra in un negozio con un telefonino in tasca. Alla cassa, per autorizzare la transazione, il cliente dovrebbe solo comunicare le proprie iniziali.

Mobile payment, chi potrebbero essere gli alleati di Google?

 

Google, riporta il quotidiano, starebbe trattando in particolare con le compagnie telefoniche statunitensi, che Apple non ha coinvolto nel suo sistema di pagamento. Agli operatori, il colosso avrebbe offerto denaro per mettere in evidenza la funzione Wallet in evidenza sui telefonini con il loro brand, e avrebbe messo sul piatto anche una fetta superiore di ricavi legati alle ricerche sul motore Google fatte dal cellulare.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati