skip to Main Content

Maker Faire, arriva Up il computer credit card

Maker Faire a Roma si è aperta con la presentazione di una grande innovazione, Up, un computer dalle dimensioni di una carta di credito, ecco le sue caratteristiche principali

UP il nuovo progetto di AAEON (ASUS group), Emutex e Intel è stato presentato all’apertura della Maker Faire Rome e StartMag non se l’è lasciato sfuggire. Si tratta di una computer board dalle altissime prestazioni e dalle dimensioni di una carta di credito, disponibile a partire da 89 euro, che ha lo scopo di abbattere il divario tra prototipo e produzione di massa. L’ideale per maker hobbisti e professionali. UP è inoltre già compatibile con Linux, Android e Windows 10.Up

L’IDEA
UP
nasce con l’intento di sfruttare al massimo le possibilità che offre il mondo dell’Internet of Things, dando l’opportunità anche ai singoli maker e alle startup di poter sviluppare le proprie soluzioni supportati da un prodotto ad altissime prestazioni e dal prezzo molto accessibile. UP vuole colmare il divario tra le startup e la produzione di massa, proprio come recita il claim scelto per il lancio: “Bridge the Gap”. Fabrizio del Maffeo, Managing Director di AAEON Europe, lo ha spiegato nel corso della presentazione: “Da una parte abbiamo i maker con le idee geniali e la voglia di fare e dall’altra abbiamo l’industria che segue dei protocolli standard. Mentre una startup ha bisogno di efficienza – ha proseguito del Maffeo – l’industria punta a soluzioni più costose. Nel momento in cui il maker deve migliorare il prodotto trova di fronte ostacoli giganteschi, sia dal punto di vista delle performance che della customizzazione. Con UP abbiamo cercato di creare un bridge tra questi due mondi”.

INTUIZIONE “ITALIANA”
Questo computer board offre un’ottima tecnologia ad un prezzo competitivo. All’interno di un modulo che ha le dimensioni del Raspberry Pi, troviamo un processore Intel Atom X5 quad-core a basso consumo. La scheda ha anche un connettore con 40 pin, usb 3.0 e HDMI. Il progetto è stato sviluppato a livello internazionale, ma sono molti gli italiani che hanno contribuito alla realizzazione di questo prodotto e non è un caso il fatto che sia stata scelta Roma per presentarlo, come ha puntualizzato Carlo Parmeggiani di Intel nel suo intervento: “Siamo molto contenti di collaborare con AAEON e siamo anche contenti come italiani, non a caso queste cose succedono attorno alla Maker Faire europea a Roma. L’Italia è il secondo paese manifatturiero in Europa dietro alla Germania, quindi è molto importante da questo punto di vista e noi spendiamo molto tempo per riuscire a portare risorse e a sfruttare le potenzialità che abbiamo”.Up Credit Card

COMMUNITY E KICKSTARTER
Ma forse l’aspetto più interessante che è emerso riguarda l’intenzione degli ideatori di creare una vera e propria community intorno ad UP, che sia in grado di supportare i maker nello sviluppo delle proprie idee. Gli startupper, oltre a chiedere assistenza, saranno direttamente coinvolti nel modello di business di UP: avranno l’opportunità di inviare i propri progetti che, una volta certificati da UP, potranno essere venduti direttamente sullo shop online.
Prima di concludere l’evento, lo staff AAEON ha lanciato ufficialmente
la campagna di crowdfunding su Kickstarter, il prodotto con ogni probabilità sarà già disponibile a dicembre.

Emanuele Del Baglivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore