Innovazione

Maker Faire, a Roma va in scena l’innovazione. Anche energetica

di

maker faire Eni

Roma, dal 18 al 20 ottobre, torna Maker Faire. Eni, nel padiglione 3, presenta tutte le sue novità in tema di energia (rinnovabile)

Va in scena l’innovazione. Dal 18 al 20 ottobre,  a Roma, torna Make a Faire, una mostra dedicata a tutta la famiglia dei makers che mette al centro creatività e inventiva nel mondo dell’Ict, della robotica e dell’automazione.

Tra i protagonisti dell’evento 2019 anche Eni, con progetti innovativi che l’azienda sta sperimentando per produrre energia attraverso l’acqua, anche in ottica di economia circolare. Andiamo per gradi.

MAKER FAIRE

Maker Faire, evento organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camere, è il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione.

E’ il luogo dove i maker si incontrano per presentare progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. Ma anche per confrontarsi e migliorarsi.

EDIZIONE 2019

Per l’edizione 2019, che si tiene dal 18 al 20 ottobre a Roma presso Fiera di Roma, sono arrivati dalle varie call oltre mille progetti da oltre 40 nazioni ed oltre 600 hanno superato la selezione e verranno esposti in fiera.

LA PARTECIPAZIONE DI ENI

Tra i protagonisti di questa edizione, all’interno del Padiglione 3, ci sarà Eni. La società di Oil&Gas, guardando (ed investendo) nella transizione energetica, presenterà progetti innovativi per produrre energia attraverso l’acqua, anche in ottica di economia circolare.

Lo spazio Eni, progettato dallo studio di design Carlo Ratti Associati, intende raccontare l’impegno del Cane a sei zampe sui temi della ricerca e della innovazione, attraverso l’esposizione delle 4 principali tecnologie adottate da Eni per sfruttare la più grande fonte di energia rinnovabile, il mare.

 

Nel padiglione Eni è così possibile “fare conoscenza” ISWEC, la tecnologia italiana (di cui abbiamo parlato qui) in grado di trasformare le onde in energia economicamente ed ambientalmente sostenibile; è possibile osservare Power Buoy, la tecnologia per la produzione dell’energia da onde in grado di aumentare l’eccellenza operativa delle nostre attività offshore; è possibile ammirare Place, il primo esempio nazionale di conversione di una piattaforma in un sistema di acquacultura integrata, in un’ottica di economia circolare a supporto di uno sviluppo sostenibile del mare; ed è possibile scoprire la biofissazione Intensificata della CO2, che riproduce il processo naturale della fotosintesi clorofilliana per la produzione di bio-olio utilizzando solamente microalghe, CO2 e luce solare.

ECONOMIA CIRCOLARE

Un ampio spazio è riservato all’interno del padiglione della società Oil&Gas, ai temi dell’economia circolare, con vasche di coltura idroponica come esempio di coltivazione alternativo e virtuoso, in termini di consumo di acqua e stagionalità della produzione. L’obiettivo è sensibilizzare il visitatore alla riduzione degli sprechi a tutti i livelli. Tanti i laboratori per grandi e piccini organizzati dall’azienda energetica.

Inoltre, sempre in ambito di economia circolare, durante la Fiera verrà lanciato- grazie alla presenza di ApeCar brandizzati – il “Circular Tour”: un viaggio nelle piazze italiane organizzato da Eni e Coldiretti per scoprire come cibo ed energia siano ingredienti indispensabili per il benessere dell’uomo e della terra.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati