skip to Main Content

Browser, arriva Vivaldi. Per chi naviga ad alto volume

Un browser nuovo, di nome Vivaldi, nato dagli sviluppatori di Opera. Ambizioso il suo fondatore che non ha affatto paura dell’affollamento di browser

L’ex Ceo di Opera Soware Jon Von Tetzcher ha lanciato un nuovo browser che prende il nome dal compositore veneziano Antonio Vivaldi. Disponibile da oggi per piattaforme Windows, Mac e Linus è diretto a soddisfare le esigenze degli utenti ad alto volume, quelli cioè abituati a tenere aperte numerose finestre aperte in un’unica schermata.

Vivaldi si butta in una sfida difficile, in un mercato dominato da concorrenti dal grosso calibro come Google Chrome, Internet Explorer (ora Project Spartan) di Microsoft, Apple Safari e  Firefox di Mozilla e Opera di Opera Software. Von Tetzcher non ha, tuttavia, paura dell’evidente affollamento e pensa di trovare uno spazio tra “le persone che si aspettano e hanno bisogno di più” mirando quindi a una percentuale di mercato ben precisa, costituita da persone che richiedono principalmente ampi set di personalizzazione.

Von Tetzcher pensa di attirare da subito un milione di utenti grazie al richiamo di opzioni che permettono di integrare le pagine web con tag ed immagini, con un sistema di segnalibri che riporto piccoli screen shots, selezioni rapide e un sistema avanzato di organizzazione per gruppi e cartelle, oltre a uno strumento di selezione rapida per raggiugere rapidamente i siti preferiti.

Vivaldi

Gli sviluppatori hanno quindi seguito la falsariga di quanto proponeva già Opera – classificato al quinto posto per utilizzo sui computer desktop e utilizzato dall’1.4% dispositivi -, puntando principalmente a quegli utenti orfani di un browser che con il passare del tempo ha cambiato la propria strategia.

Insieme a Von Tetzcher hanno preso parte allo sviluppo altri 20 esuli della norvegese Opera Software – conosciuta soprattutto per aver lanciato 10 anni fa Opera mini, il web browser per telefonini basato si Java.

In attesa delle reazioni del pubblico Vivaldi potrebbe dare una lezione a tutti, quella che poter fare business all’ombra dei giganti è possibile, basta solo pensare meglio a quello che si ha da offrire. Su questo riflettano gli startupper. La legge non cambia: la chiave della crescita resta sempre l’innovazione e ovviamente la qualità.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore