.Economia, Economia

Softbank acquista azienda di chip. Operazione da 32 mld di euro

di

Softbank

Perchè Softbank ha speso 32 miliardi per acquistare Arm Holdings, azienda britannica che fabbrica chip?

La giapponese Softbank ha acquistato Arm Holdings, azienda britannica leader nel settore dei microchip per smartphone e tablet, con un’offerta da 24,3 miliardi di sterline (32 miliardi di euro) e un premio del 43% sull’ultima quotazione di Borsa di venerdi’ scorso.

L’acquisizione è stata accolta con favore dal Governo Britannico, felice che le trattative non abbiano subito conseguenze negative dalla Brexit: “ad appena tre settimane dal referendum, l’operazione mostra che la Gran Bretagna non ha perso nulla in termini attrattiva per gli investitori internazionali”, ha affermato il cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond.

Perchè Softbank ha acquistato Arm Holdings?

softbankI chip che crea e realizza Arm Holdings sono contenuti in quasi tutti gli smartphone, tablet, e-reader e SmartWatch sul commercio e descrivono al dispositivo cosa fare. Fondata nel 1990 a Cambridge, ARM Holdings Plc. oggi impiega circa 4.000 persone: il proliferare dei cellulari è stata la fortuna dell’azienda britannica. Pensate che i piccoli dispositivi a bassa potenza realizzati ad ARM, oggi, si trovano all’interno di oltre il 95% degli smartphone di tutto il mondo – tra cui tutti i prodotti iPhone e Samsung Galaxy. Ma anche, come accennavamo, televisori, apparecchi medicali, automobili ed elettrodomestici connessi ad internet usano i ‘disegni’ dell’azienda britannica. È per questo che Softbank, il cui obiettivo è quello di rafforzare la strategia nel settore dell’Internet delle cose, ha deciso di offrire una grossa somma di denaro per acquisire ARM. Il core business della casa britannica è, come spiega Bloomberg, immensamente redditizio e ‘libera’ la società giapponese dal costosissimo lavoro di costruzione di tali mini-impianti.

Per capire quanto stiamo dicendo basta guardare i numeri: nel 2015 sono stati spediti 15 miliardi di prodotti con chip ARM dentro, secondo quanto dichiarato nella relazione annuale dell’azienda inglese. Circa il 52% dei suoi clienti sono in Asia, il 38% negli Stati Uniti, il 9% in Europa e solo 1% nel Regno Unito Nel 2015, l’azienda ha guadagnato 339,7 milioni di sterline (450,3 milioni $). E ha speso $ 285 milioni di sterline in ricerca e sviluppo l’anno scorso, secondo il suo rapporto annuale.

Il futuro di ARM, come ha affermato il presidente di Softbank, Masayoshi Son, è proiettato verso tutti quei prodotti che possono collegarsi ad internet, dai lampioni ai condizionatori d’aria, alle lavatrici e ai droni. È in arrivo “uno dei più grandi cambiamenti di paradigma”, ha detto Son, ?Tutto si connette ad Internet, tutto quello che è dotato di seminduttori”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati