.Economia, Economia

Come funzionano i futures sui bitcoin

di

effetto Brexit Bitcoin

Nelle scorse ore sono partiti gli scambi dei futures sui bitcoin. La moneta virtuale entra nel mondo della finanza tradizionale

 

Il bitcoin al giro di boa. Nelle scorse ore, con il lancio dello scambio di futures sulla criptovaluta presso il Chicago Board Options Exchange (Cboe), il bitcoin ha iniziato la sua nuova era. Sì, perchè, da poche ore gli investitori possono scommettere sull’andamento della moneta virtuale acquistandola oggi – a un prezzo certo – per entrarne in possesso ad una data prestabilita. Si attende entro fine anno (il 18 dicembre, probabilmente) anche il lancio dei futures da parte del Cme Group.

Fa un po’ strano, come scrive Bloomberg, sapere che le regole di trading dei futures esistenti possano gestire qualcosa di così volatile, che nelle ultime settimane sembra aver innescato una corsa senza fine.

Cosa è il Bitcoin

E’ una moneta virtuale e bitcoindigitale, scambiata via internet, direttamente fra due persone. La cripto-valuta sfrutta la tecnologia peer-to-peer per non operare con alcuna autorità centrale o banche; la gestione delle transazioni e l’emissione di tale moneta viene effettuata collettivamente dalla rete. Questa moneta virtuale è open-source; la sua progettazione è pubblica, nessuno possiede o controlla Bitcoin e ognuno può prendere parte al progetto.

Le origini sono incerte. A distanza di anni (nove) dalla nascita del Bitcoin non è ancora chiaro chi abbia dato vita a questa moneta virtuale. Satoshi Nakamoto, il presunto ingegnere di Tokyo che nel 2008 ne rivendicò la paternità, si è scoperto che non esiste affatto. Un programmatore creò la moneta distribuendola come un software da installare in un certo numero di computer per poter poi operare da remoto. Qualche giorno, qualche indiscrezione indicava Elon Musk, padre di Tesla, come fondatore della moneta, ma l’imprenditore ha prontamente smentito.

La diffusione dei Bitcoin è stata rapida e dovuta sia a motivi finanziari, sia a motivi ideologici. La soluzione piaceva perchè eliminava intermediari, rendendo le Banche oramai obsolete.

I primi contratti futures

Il debutto, è stato da record. I futures (ovvero i contratti a termine) sui bitcoin sono aumentati di oltre il 20% in poche ore: in apertura il contratto sul bitcoin a un mese ha registrato un valore di 15.460 dollari, per poi scendere brevemente e risalire verso i 19.000 dollari.

Il nuovo strumento di speculazione ha interessato numerosi investitori: il traffico sul sito della Cboe all’inizio è stato talmente inteso da rendere a tratti inaccessibile la piattaforma.

I contratti futures nelle prime ore di scambio sono stati poco meno di 2.500, quasi tutti sulla scadenza del 17 gennaio. Solo una cinquantina di operazioni ha riguardato le scadenza di febbraio e marzo.

Come funzionano i futures sui bitcoin

I futures sulla moneta virtuale, non gestita da un’autorità centrale, funzionano come tutti gli altri futures che esistono su materie prime e su prodotti finanziari.

Nella pratica, chiunque compri un future, scommette sul rialzo del prezzo della materia prima o dello strumento. La scommessa può essere fissata ad un mese (come la maggior parte di quelle fatte sui Bitcoin) o a tre mesi.

E’ possibile anche scommettere sulla discesa del prezzo, guadagnando sulla svalutazione di quel bene. Negli ultimi mesi, il Bitcoin ha avviato una corsa al rialzo, e proprio i futures potrebbero avviare una forza ribassista.

Attenzione alla volatilità

Caratteristica del Bitcoi è la forte volatilità. Proprio nei giorni scorsi, infatti, mentre la moneta virtuale sembrava cavalcare l’onda, superando la soglia degli 11mila dollari, è crollata a 9.500 dollari, perdendo in poche ore il 20%. Crolli di questo tipo non sono una novità.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati