skip to Main Content

Perché in Germania i sindacati tamponano Tesla

Tesla Guida Autonoma

In Germania il sindacato dei metalmeccanici accusa Tesla di far lavorare troppe ore gli operai. I dipendenti sono restii a denunciare la situazione per il timore di ritorsioni. Tutti i dettagli

Tesla, la società di veicoli elettrici guidata da Elon Musk, è finita sotto attacco in Germania per le condizioni lavorative nello stabilimento di Brandeburgo, lo stato federato che circonda Berlino.

L’ACCUSA DEL SINDACATO IG METALL

L’accusa è stata lanciata da IG Metall, il sindacato tedesco dei metalmeccanici, che sostiene che alcuni operai della fabbrica Gigafactory Berlin-Brandenburg lavorino più ore di quelle dovute, e senza fare abbastanza pause. Gli operai, inoltre, avrebbero timore di discutere apertamente delle loro condizioni lavorative a causa degli accordi di non divulgazione che hanno dovuto firmare insieme ai contratti.

“TESLA NON STA FACENDO ABBASTANZA PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI LAVORO”

In un comunicato, la sindacalista di IG Metall Irene Schulz ha dichiarato che “i lavoratori sono entrati in Tesla con un grande entusiasmo per il progetto. Con il passare del tempo, stiamo notando che questo entusiasmo si sta esaurendo”. La società, ha aggiunto Schulz, “non sta facendo abbastanza per migliorare le condizioni di lavoro e lascia troppo poco tempo per lo svago, la famiglia e il riposo”.

NON SOLO IN GERMANIA: TESLA “INDAGA” ANCHE NEGLI USA E IN CINA

Oltre agli accordi di non divulgazione, a contribuire alla scarsa propensione degli operai tedeschi alla denuncia delle condizioni lavorative è la figura del “Security Intelligence Investigator”: si tratta di un nuovo ruolo introdotto da Tesla che, collaborando con i dipartimenti legali e delle risorse umane, si occupa della “raccolta di informazioni sul campo, sia all’interno che all’esterno delle mura di Tesla, al fine di proteggere l’azienda dalle minacce”.

Stando a Reuters, Tesla ha fatto firmato degli accordi di riservatezza anche in Cina. Ci sono inoltre dipendenti che già ricoprono la posizione di “Security Intelligence Investigator” a Shanghai, ad Austin e a San Francisco.

LA RISPOSTA DEI POLITICI

Il giornale economico tedesco Handelsblatt ha scritto che sia il partito di centro-sinistra SPD (al governo con Olaf Scholz) e sia quello di centro-destra CDU hanno espresso preoccupazione per le accuse del sindacato IG Metall.

Un esponente della CDU, Christian Baeumler, ha detto al quotidiano che “il governo statale di Brandeburgo deve far rispettare la normativa sulla sicurezza sul lavoro attraverso controlli accurati presso Tesla”.

– Leggi anche: Tesla si prepara all’ingresso in Turchia?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top
 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore