Mobilità

Fincantieri, cosa farà Vard per i cavi sottomarini della francese Orange

di

Vard Orange

La francese Orange Marine ha selezionato Vard, la controllata di Fincantieri, per progettare una nave per la riparazione di cavi in ​​fibra ottica

 

La norvegese Vard conferma leadership nel segmento delle navi speciali.

La controllata di Fincantieri, Vard, progetterà una nave per la riparazione dei cavi per la società francese Orange Marine, controllata del colosso delle telecomunicazioni Orange.

“Le navi di riparazione sono di importanza strategica per mantenere la connettività Internet globale che si basa per oltre l’80% sui cavi sottomarini “, ha dichiarato Jean-Luc Vuillemin, responsabile delle reti internazionali di Orange.  (Qui gli ultimi progetti per i cavi sottomarini di Orange con Google e Facebook).

A costruire la nave sarà Colombo Dockyard, il maggiore gruppo navalmeccanico dello Sri Lanka, sulla base del design 9 03 di Vard. Le referenze offerte dalle due società sono state determinanti per l’acquisizione dell’ordine riferisce una nota.

Al momento Vard sta realizzando due navi posacavi: il progetto 9 04 per Prysmian e quella relativa al contratto firmato di recente per Van Oord.

Tutti i dettagli.

LA COLLABORAZIONE TRA VARD E ORANGE MARINE

La collaborazione di Vard e Orange Marine risale al 2012, quando quest’ultima ha selezionato Vard per la progettazione e la costruzione di una nave posacavi.

Nel 2014 infatti il cantiere Vard di Brattvaag ha consegnato la nave di supporto offshore “Pierre de Fermat” proprio a Orange Marine, realizzata sul design 9 01, un’unità all’avanguardia sotto i profili della sostenibilità ambientale e dell’equipaggiamento.

Per la seconda volta dunque Orange Marine ha scelto Vard come progettista di nave quando ha aggiunto una nave per la riparazione di cavi con design Vard 9 03 alla propria flotta.

DESIGN DI VARD SPECIFICO PER LA MANUTENZIONE DEI CAVI SOTTOMARINI

La controllata di Fincantieri ha messo a punto il design 9 03 per Orange Marine appositamente per la manutenzione di cavi sottomarini, sia in fibra ottica che quelli utilizzati nei parchi eolici offshore.

Vard ha sviluppato il design della nave in base alle esigenze operative del cliente, con particolare attenzione allo scafo, in termini di capacità di tenuta al mare, manovrabilità e basso consumo di carburante.

LA NUOVA NAVE PER ORANGE MARINE

La nuova nave sarà dunque la prima nave cavo della sua generazione appositamente progettata per la manutenzione di cavi sottomarini. Pronta a salpare per qualsiasi emergenza via cavo entro 24 ore, la nuova nave sostituirà la C / S Raymond Croze. Quest’ultima, varata nel 1983, ha effettuato più di cento riparazioni di cavi, principalmente nel Mediterraneo, Mar Nero e Mar Rosso.

Per quanto riguarda la costruzione, questa è affidata al cantiere Colombo Dockyard, che ha esperienza dalla costruzione della nave per la posa e riparazione dei cavi di VARD 9 01 design KDDI Cable Infinity nel 2019 alla Kokusai Cable Ship Ltd del Giappone.

Nel 2019 Colombo invece ha costruito per la giapponese Kokusai Cable Ship la posacavi “Kddi Cable Infinity”, anch’essa basata sulla medesima piattaforma di Vard.

La nuova nave di Orange Marine dovrebbe essere completata nel primo semestre 2023.

SI ESPANDE IL PORTAFOGLIO ORDINI DI VARD PER UNITÀ POSACAVI

Il portafoglio di Vard di unità per la posa e la riparazione di cavi elettrici e di telecomunicazione è in continua espansione. Questo permette alla controllata di Fincantieri di posizionarsi come uno dei progettisti navali più esperti per unità di questo tipo. Attualmente la società sta realizzando 2 posacavi, il progetto 9 04 per Prysmian e quella relativa al contratto firmato di recente per Van Oord.

IL RECENTE CONTRATTO CON LA MARINA CILENA

Quotata alla borsa di Singapore e controllata da Fincantieri da gennaio 2013, Vard Group è uno dei leader mondiali nella costruzione di navi specializzate per il mercato offshore, si legge sul sito dell’azienda.

Di recente la controllata di Fincantieri ha registrato anche un altro successo in Cile a inizio mese.

Vard è stata selezionata infatti per progettare le nuova navi da sbarco anfibio e da trasporto dell’Armada de Chile che saranno costruite presso i cantieri ASMAR di Talcahuano.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati