Mobilità

Alitalia, ecco perché Toto, Efromovich e Lotito sono stati tamponati da Ferrovie e Mediobanca

di

Che cosa ha deciso ieri il consiglio di amministrazione di Ferrovie. Fatti, nomi, indiscrezioni e commenti

 

La newco Alitalia dovrebbe partire a settembre con una dotazione di circa un miliardo: quello che al momento è certo è che il Mef parteciperà con il 15%, Delta con un altro 15%, Ferrovie potrebbe arrivare al 35% e una pari quota è attesa da Atlantia, con un esborso di circa 350 milioni. E’ questo lo scenario che si apre dopo la decisione ieri del gruppo Ferrovie dello Stato. Nulla, comunque, è ancora certo: siamo ancora in una fase che prevede “conferme di interesse” da parte delle società. Ecco tutti i dettagli e le polemiche.

ECCO LA DECISIONE DEL CDA DI FERROVIE SU ALITALIA

E’ Atlantia il partner scelto da Ferrovie dello Stato per affiancare Delta e Tesoro nell’operazione per la nuova Alitalia. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione del gruppo guidato dall’amministratore delegato Gianfranco Battisti, nominato dal governo M5S-Lega, che ha scartato invece le altre tre offerte sul tavolo presentate dal gruppo delle costruzioni Toto, dall’imprenditore nel settore delle pulizie e patron della Lazio, Claudio Lotito, e dal maggior azionista della compagnia aerea colombiana Avianca, German Efromovich.

LA SCELTA DI ATLANTIA PER ALITALIA

Solo Atlantia, dunque, è stata però ritenuta adatta – secondo Ferrovie e i consulenti di Mediobanca – ad andare avanti nella prossima fase, che servirà a “condividere un piano industriale” e a definire gli “altri elementi dell’eventuale offerta”, spiega Fs, assicurando che il lavoro con i partner inizierà “quanto prima”. (qui l’approfondimento di Start su Atlantia in Alitalia tra fatti, indiscrezioni e commenti)

TOTO SILURATO, ECCO PERCHE’

Scartati dunque gli altri tre pretendenti. Quello che ci aveva sperato di più, il gruppo Toto, che avrebbe avuto il consenso del Movimento 5 Stelle e del vicepremier Luigi Di Maio, fa trapelare una certa delusione: “Prendiamo atto della decisione, restando convinti del valore delle nostre linee guida di Piano presentate, basate sulla crescita e sullo sviluppo di Alitalia nel medio e lungo termine”.

LE INDISCREZIONI DEL SOLE 24 ORE

Secondo il Sole 24 Ore, la proposta di Toto è stata esclusa perché presentava basse sinergie industriali ed eccessive richieste di modifica del piano industriale, inoltre c’è il tema dei contenziosi aperti con l’Anas (che è al 100% di Fs). E c’è chi sottolinea che alla fine sia prevalso l’auspicio di Delta di avere un partner industriale solido come Atlantia, che controlla sia Aeroporti di Roma che Autostrade per l’Italia, rispetto al gruppo Toto.

PERCHE’ LOTITO ED EFROMOVICH SONO STATI ESCLUSI

Su Lotito, è calata la mannaia dei consulenti di Mediobanca: gli advisor di Battisti hanno rimarcato la mancanza di dati finanziari sul gruppo del patron della Lazio. Infine Anche Efromovich, l’imprenditore sudamericano, azionista di maggioranza della compagnia colombiana Avianca, che si è presentato annunciando la disponibilità a investire 300-400 milioni con soldi liquidi, presenti nei trust della sua famiglia, sarebbe stato escluso per mancanza di sufficienti dati finanziari: “Ha pesato anche il fatto che i dati su Efromovich sono a Panama, paese giudicato insufficiente ai fini della trasparenza. Deluso per l’esclusione, Efromovich non ha fatto commenti”, ha aggiunto il Sole.

CHE COSA PENSO DEL PIANO FERROVIE-DELTA E DELLE ANOMALIE DI ATLANTIA IN ALITALIA. PARLA IL PROF. UGO ARRIGO

IL FUTURO DI ALITALIA SECONDO L’EX TOP MANAGER DI ALITALIA, PAOLO RUBINO

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati