skip to Main Content

Il Nicaragua ha cacciato Taiwan per amoreggiare con la Cina

Nicaragua

Il Nicaragua ha sequestrato l’ambasciata e gli uffici diplomatici di Taiwan. L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Difficile negare che l’alleanza tra il Nicaragua e la Cina – anche in funzione anti-americana, oltre che in funzione anti-Taiwan – si stia sempre di più rafforzando, danneggiando quindi gli interessi del cortile dello zio Sam, cioè gli interessi americani.

A cosa stiamo alludendo, esattamente? Dalle notizie diffuse a livello internazionale che il governo del Nicaragua ha sequestrato sia l’ambasciata che gli uffici diplomatici di Taiwan, togliendoli a Taipei e dichiarando con un atto di forza appartenenti a tutti gli effetti a Pechino.

Una conseguenza, questa, certamente del fatto che il presidente del Nicaragua ha interrotto le relazioni bilaterali con Taiwan riconoscendola come appartenente a tutti gli effetti alla Cina.

Scontate quanto prevedibili le reazioni da parte di Taipei, e in modo particolare del ministro agli Affari esteri che, oltre ad aver condannato questa azione da parte del Nicaragua, ha definito questo modo di operare un’azione illegale perché ha violato tutte le procedure tradizionali, non concedendo ai diplomatici di Taiwan il tempo necessario per lasciare il paese.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore