Mondo

Ecco le ultime mosse della Cia

di

Cia
The Central Intelligence Agency (CIA) seal is displayed in the lobby of CIA Headquarters in Langley, Virginia, on August 14, 2008. AFP PHOTO/SAUL LOEB / AFP PHOTO / SAUL LOEB (Photo credit should read SAUL LOEB/AFP/Getty Images)

Come si muove e perché la Cia tra Mar cinese meridionale e Silicon Valley

L’OPERAZIONE (SFORTUNATA) NEL MAR CINESE MERIDIONALE

Secondo un nuovo rapporto, nel 2008 quattro ufficiali paramilitari altamente qualificati della CIA (Central Intelligence Agency) degli Stati Uniti sono morti durante un’operazione marittima segreta al largo delle Filippine. Yahoo News, che ha rivelato il presunto incidente la scorsa settimana, ha citato ex ufficiali dell’intelligence anonimi nel suo rapporto.

I quattro uomini erano presunti ufficiali delle operazioni paramilitari (PMOO) che lavoravano per il ramo marittimo della CIA, uno dei tre rami del gruppo per le operazioni speciali (SOG) dell’Agenzia. Il SOG opera sotto il controllo del Centro Attività Speciali della CIA (ex Divisione Attività Speciali), che pianifica e supervisiona le operazioni paramilitari e psicologiche in tutto il mondo.

Secondo Yahoo News, la sfortunata operazione si è svolta nel Mar Cinese Meridionale, una regione contesa che costituisce l’epicentro di una rivalità in corso sopratutto tra Cina, Taiwan, Vietnam, Malesia e Filippine. I quattro PMOO erano stati incaricati di piantare un sofisticato dispositivo di localizzazione, mascherato da roccia, progettato per intercettare i segnali prodotti dalle navi cinesi appartenenti alla Marina dell’Esercito popolare di liberazione (PLA).

L’operazione prevedeva l’utilizzo di una nave di 40 piedi appartenente alla CIA e registrata a una compagnia di copertura nelle Filippine. A bordo della nave c’erano quattro PMOO, secondo Yahoo News: Stephen Stanek, Michael Perich, Jamie McCormick e Daniel Meeks. Stanek, il capo del gruppo, aveva prestato servizio come sommozzatore per l’eliminazione degli ordigni nella Marina degli Stati Uniti prima di essere assunto dalla CIA. Il suo compagno, Perich, era entrato a far parte della CIA dopo essersi recentemente laureato alla US Merchant Marine Academy. McCormick e Meeks avevano l’ordine di rimanere a bordo della nave come personale di supporto.

Yahoo News afferma che i quattro uomini sono partiti dalla Malesia; trasportavano documenti falsi in cui si dichiarava che erano stati assunti da una compagnia giapponese per trasportare la nave di 40 piedi in Giappone. Mentre si avvicinavano a Luzon, l’isola più grande delle Filippine, decisero di procedere con la missione, nonostante la tempesta tropicale Higos, che si stava avvicinando pericolosamente alla loro posizione. I pianificatori dell’operazione credevano che la tempesta avrebbe cambiato rotta e non avrebbe influenzato la regione di Luzon. Si sbagliavano, tuttavia, e i quattro uomini si persero in mare. I loro corpi non sono mai stati trovati, secondo Yahoo News.

Diversi mesi dopo l’incidente fatale, la CIA si è avvicinata alle famiglie dei quattro ultimi ufficiali e le ha invitate a Langley per una cerimonia privata, alla quale hanno partecipato i dirigenti della CIA.

L’INIZIATIVA CIA LABS

La United States Central Intelligence Agency ha annunciato la creazione di un nuovo sistema di laboratorio di ricerca avanzato che spera le consentirà di competere con la Silicon Valley per attirare i migliori talenti tecnici. L’iniziativa, annunciata lunedì, si chiama CIA Labs, e mira ad attrarre scienziati e ingegneri interessati a progetti di ricerca avanzata che hanno applicazioni potenziali nell’area della sicurezza nazionale.

Secondo Dawn Meyerriecks, che dirige la Direzione della Scienza e della Tecnologia della CIA, lo scopo di questa nuova iniziativa è quello di consentire all’agenzia di attrarre e trattenere scienziati e ingegneri, che sono molto ricercati da alcune delle migliori aziende tecnologiche americane, come Google e Oracle. La Technology Review del MIT, che ha scritto di questa iniziativa, l’ha definita “skunkworks”. Il termine si riferisce a un team selezionato di esperti all’interno di un’organizzazione, a cui viene data la flessibilità di operare con indipendenza e senza vincoli di natura burocratica al fine di produrre qualcosa di nuovo e innovativo.

Secondo Meyerriecks, CIA Labs darà ai migliori talenti tecnici dell’agenzia la possibilità di depositare brevetti di pubblico dominio. Ciò era impossibile in passato, dato che praticamente tutta la ricerca che si svolge nella Direzione della scienza e della tecnologia della CIA è classificata. Tuttavia, potrebbero esserci applicazioni civili di alcune di queste invenzioni che non incidono sulla ricerca classificata. In questi casi, gli scienziati della CIA che depositano brevetti potranno trarne profitto: il 15% del profitto derivato dal brevetto rimarrebbe a loro ,mentre l’Agenzia incacerebbe il restante 85%.

Meyerriecks ha detto lunedì che, idealmente, CIA Labs finirà per generare più fondi per l’agenzia di quanti ne costi per crearne. Ha aggiunto inoltre che alcune delle aree di ricerca a cui è interessata la nuova impresa della CIA includono la biotecnologia, la scienza dei materiali avanzata, nonché l’intelligenza artificiale, l’analisi dei dati e il calcolo quantistico ad alte prestazioni. Gli ultimi tre sono necessari per aiutare la CIA a gestire l’immenso volume di dati che raccoglie su base giornaliera.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati