Mondo

Che cosa combina la Russia nell’Artico con il siluro Poseidon

di

Russia Poseidon

L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Su queste pagine è stato più volte sottolineato la proiezione offensiva russa — perfettamente legittima nell’ottica delle relazioni internazionali lette realisticamente — nell’Artico.

COSA STA FACENDO LA RUSSIA NELLA ZONA DELL’ARTICO CON POSEIDON

Ebbene, secondo un report pubblicato il 5 aprile dalla Cnn la Russia starebbe anche testando nuove armi militari nella zona dell’Artico come i test del siluro Poseidon 2M39 che è stato costruito con la finalità di bypassare le difese navali grazie alla possibilità che il missile ha di passare attraverso il fondale marino.

IL SILURO POSEIDON 2M39

A tale proposito è bene sottolineare che questo siluro è stato progettato non solo per portare testate nucleari ma può generare tsumani radioattivi che sono in grado di distruggere numerose quanto diverse aree costiere.

LO SCOPO DI QUESTE NUOVE ARMI: DETERRENZA NUCLEARE NEI CONFRONTI SIA DELLA NORVEGIA SIA DEGLI STATI UNITI

Naturalmente lo scopo di queste nuove armi è quello di porre in essere una vera e propria deterrenza nucleare sia nei confronti della Norvegia sia soprattutto nei confronti degli Stati Uniti.

D’altronde queste innovazioni di natura tecnologica procedono di pari passo con l’implementazione delle infrastrutture militari sull’isola di Kotelnt, sul territorio di Provideniya e sulle Isole Wrangel, nel Nord-Est.

Articoli correlati