.Lifestyle / Tendenze, Lifestyle, Mondo

Smart working, in Italia prende sempre più piede

di

smart working

Smart working, iniziano i primi esperimenti in Italia, il lavoro non si svolge più necessariamente dall’ufficio come posto fisico esclusivo, ma si può svolgere da casa o dal cliente, o in hub aziendali che non sono le sedi centrali classiche

Lo smart working sta prendendo sempre più piede in Italia. Dopo il primo esperimento che è partito con Banca Intesa, proprio in questo mese e durerà fino a dicembre prossimo, ora è la volta di Fastweb che lancia, a partire dal primo di aprile, un progetto pilota di ‘smart working’ che coinvolgerà circa 1.200 dipendenti, circa la meta’ della popolazione aziendale.

Lo smart working è il segno dei tempo, lavorare da casa può aiutare a risparmiare tempo, stress, o dare la possibilità di stare vicino ai propri cari quando ne hanno bisogno, pensiamo alle mamme che possono assistere i bimbi quando si ammalano. Di fatto l’immagine di un bancario o di un dipendente di una grande azienda seduto alla sua postazione un pò polverosa, con tante carte sulla testa è un’immagine che appartiene al passato e alla storia del cinema.parole chiave del lavoro

 

Lo smart working per Fastweb inizierà con la prova generale che si terrà mercoledì 25 marzo a Milano in occasione della giornata del lavoro agile organizzata dal Comune di Milano e coinvolgerà circa 250 dipendenti delle sedi milanesi. Obiettivo di Fastweb e’ “arricchire la vita e il lavoro attraverso internet”: estendere lo smart working anche all’interno dell’azienda diventa un passaggio naturale per una societa’ digital come Fastweb, pur in attesa di una normativa definitiva sulla materia in termini legislativi. I vantaggi che l’azienda si attende dal progetto smart Working @ Fastweb per i propri dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale, sono la flessibilita’ di poter scegliere di lavorare in mobilita’, la possibilita’ di conciliare meglio gli impegni del lavoro con quelli della vita privata, la riduzione dei costi e dei tempi di spostamento per raggiungere la sede di lavoro. In questo modo Fastweb, oltre ad andare incontro alle esigenze dei propri dipendenti, offre anche un contributo concreto alla sostenibilita’ ambientale delle comunita’ in cui opera.

A questo progetto innovativo parteciperanno circa 1.200 dipendenti, con figure professionali diverse, che hanno gia’ in dotazione smartphone, VPN e PC portatile aziendale e che avranno la possibilità di lavorare da remoto fino a 3 giorni al mese. Lo smart working e’ un nuovo modo di lavorare: per questo Fastweb ha preparato un processo di formazione che coinvolge tutti i responsabili che operano in azienda e tutti i dipendenti che decidono volontariamente di partecipare alla sperimentazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati