Innovazione

Tim, Vodafone, Wind Tre, Iliad, Poste. Chi sale e chi scende nella telefonia mobile. Report Agcom

di

sim Tim

Numeri e confronti sulla rete mobile fra Tim, Vodafone, Wind Tre, Iliad e non solo. Ecco i dati più aggiornati dal rapporto Agcom

Crescono le sim in circolazione, con Tim che si conferma market leader con il 30,4%, seguita da Vodafone e Wind Tre con quote intorno al 29%. Iliad, al momento, ha raggiunto una quota del 3,7% del mercato complessivo.

Tutti i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni di Agcom.

LE LINEE COMPLESSIVE

Partiamo dai dati generali. Le Sim attive, su base annua, hanno registrato un incremento di 3,0 milioni di unità, dovuto alla progressiva diffusione delle sim cosiddette “M2M” (machine to machine), che aumentano di 4,3 milioni di unità.
Le sim “human”, ovvero “solo voce” e “voce + dati” si riducono, su base trimestrale, di 0,7 milioni, mentre in un anno si sono perse 1,3 milioni di linee.

TIM, VODAFONE, WIND-TRE: LE QUOTE DI MERCATO

Guardando al mercato complessivo (M2m e human), Tim, pur se in flessione, si conferma market leader, con il 30,4%. Dietro si piazzano Vodafone (29%) e Wind Tre (28,5). Quarta e quinta posizione, con un enorme distacco, per Poste Mobile e Iliad che detengono rispettivamente il 4,0% e il 3,7% del mercato. Se si guarda al solo segmento “human”, invece, è Wind Tre il principale operatore con il 31,5% delle linee (ma la quota è diminuita di 3,1 punti percentuali).

Le offerte low cost di Kena Mobile (Tim) e ho.(Vodafone) hanno superato nel complesso 2,3 milioni di clienti.

LE SIM “HUMAN”

Concentrandoci sul mercato delle sim human, Agcom informa che le utenze residenziali, che ammontano all’88,3% delle linee (pari a 72,0 milioni di sim), segnano una diminuzione di 1,2 milioni. Nemmeno l’ingresso sul mercato di Iliad ha controbilanciato la riduzione complessiva. Wind Tre si conferma leader del segmento, con il 32,8% (ma perde 3,4 punti percentuali), e viene inseguita da Tim (26,5) e Vodafone (24), secondo e terzo operatore. Iliad nel primo anno di attività raggiunge il 5,3%

Le utenze affari, che ammontano all’11,7% (pari a 9,5 milioni di sim), restano sostanzialmente stabili.

TRAFFICO DATI

Cresce il traffico dati, la cui percentuale è passata dal 50% (giugno 2015) al 70% per le sim human. Il traffico dati complessivo da inizio anno risulta in aumento del 62,1% rispetto al primo semestre del 2018 e crescono (+ 60% circa) anche i consumi medi unitari mensili (5,85 Giga/mese a giugno 2019) .

PORTABILITÀ DEL NUMERO

A giugno 2019, il numero di operazioni di portabilità delle numerazioni mobili ha sfiorato complessivamente i 140 milioni di unità, con un saldo negativo tra clienti che hanno abbandonato e nuovi clienti per Wind Tre (-1.958 mila unità), Vodafone (-820 mila unità) e Tim (-499 mila unità). Su questo fronte, invece, grande successo per il nuovo entrante Iliad (+2.711 mila unità).

 

 

APPROFONDIMENTI DI START MAGAZINE SUL TEMA

5G, ecco potenzialità e rischi del Golden power. Parola di Tim, Vodafone, Wind Tre e non solo

Ecco l’effetto Italia sui conti della francese Iliad

Come vanno i conti di Iliad?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati