Innovazione

Polizia Usa chiede dati Amazon Echo per risolvere caso omicidio

di

Amazon Echo testimone di un omicidio. Polizia chiede dati per risolvere caso, ma il big tecnologico non sembra cedere alle richieste

L’Internet of things rende tutto possibile. Anche la soluzione di un omicidio, in brevissimi tempi. Se si supera l’ostacolo privacy. Frigoriferi, termostati e quadri elettrici potranno presto svelarci tutto quello che accade nelle case. Lo sa bene la polizia Usa, che ha chiesto ad Amazon di ottenere i dati di Echo, piattaforma internet delle cose (IoT), per poter risolvere il caso di un omicidio avvenuto a novembre 2015. Andrew Bates è stato ucciso nella sua vasca da bagno. E per ora, unico indiziato è il proprietario della casa, Victor Collins.

Le richieste della polizia

La polizia dell’Arkansas è interessata ad ottenere le registrazioni sonore di Echo. I microfoni di Echo infatti sono sempre attivi e, talvolta, il dispositivo registra qualche parola per errore, all’insaputa dell’utente. Tutti i dati vengono poi salvati sui server di Amazon, che elaborano la richiesta dell’utente.

Come Apple, Amazon si rifiuta

amazonCome nel caso FBI- Apple (in cui l’azienda di Cupertino non voleva sbloccare l’iPhone dell’attentatore di San Bernardino), anche questa volta si profila un braccio di ferro tra polizia e Amazon, che più volte si è rifiutata di fornire quanto richiesto.

Il big tecnologico ha paura che cedendo alle richieste della polizia, possa indebolire la fiducia dei propri utenti. Amazon, proprio come Google, deve combattere l’idea che l’internet delle cose sia una minaccia per la nostra privacy.

Anche la caldaia ha testimoniato su quanto avvenuto

Non solo Amazon Echo. A dirla tutta, infatti, la polizia ha già qualche dato importante su quella notte. E a fornirlo è stata la caldaia. I dati della caldaia smart di Collins mostrano che c’è stato un anomalo consumo di acqua dall’una alle tre di notte. La polizia ha ipotizzato che tale consumo di acqua possa esser servito per lavare il sangue.

Qualsiasi dispositivo smart che abbiamo in casa, a differenza dei prodotti analogici, possono svelare dati importanti su quanto avviene nelle mura domestiche. Frigoriferi, caldaie (appunto), televisori, auto e tanto altro potranno fornire indizi importanti per le indagini della polizia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati