Innovazione

Pagamenti mobile: Swatch sigla partnership con Visa

di

La nuova alleanza tra Swatch e Visa consentirà pagamenti via NFC sul nuovo orologio da polso Swatch Bellamy.

Novità in vista nel mondo dei pagamenti mobile. L’orologiaio svizzero Swatch e il colosso americano delle carte di credito hanno siglato una partnership che consentirà a tutti i titolari di carte Visa negli Stati Uniti, in Svizzera e Brasile di effettuare pagamenti con il nuovo orologio da polso Swatch Bellamy. Il coloratissimo Swatch Bellamy verrà lanciato nel primi mesi del 2016 e potrà essere utilizzato per effettuare pagamenti in NFC. In Cina, Swatch ha invece stretto una collaborazione con UnionPay, associazione cinese di emittenti di carte bancarie e con Bank of Communications.

Visto per la prima volta il 14 ottobre 2015 al The Swatch Art Peace Hotel di Shanghai, Bellamy prende il suo nome dallo scrittore americano, autore del romanzo di fantascienza «Guardando indietro, 2000-1887». Nel romanzo Bellamy immaginava, per la prima volta, un mondo utopico in cui il denaro veniva sostituito con carte di credito anticipando di 40 anni l’introduzione della tecnologia.

 

Swatch bellamy

Con il nuovo Bellamy l’orologiaio svizzero ha conciliato il classico design con la tecnologia NFC che tramite a onde radio ad alta frequenza consente a comunicazione su brevi distanza tra dispositivi elettronici. Grazie al chip NFC integrato nascosto sotto al quadrante, Bellamy si comporta come una prepagata permettendo agli utenti di fare acquisti utilizzando terminali POS. Come sottolinea Swatch nel suo sito queste transazioni non consumano minimamente la batteria dell’orologio.

Nei prossimi anni i pagamenti mobile via NFC potrebbero trasformare il mondo dei micro-pagamenti sostituendosi monete e banconote di piccolo taglio. Nel settore mobile payment Apple è al momento davanti a tutti con il suo servizio Apple Pay. Attivo al momento in Usa, Canada, Australia e UK, il servizio arriverà in Italia entro il 2016. Alla corsa dei pagamenti mobile partecipano anche Samsung con il proprio servizio Samsung Pay e di recente ha fatto capolino anche l’altra coreana LG. Swatch non può mancare ed è decisa a dare una seconda vita agli orologi analogici da polso. Punti di forza degli svizzeri saranno il design più che collaudato, la durata della batteria e un prezzo inferiore (Bellamy costerà circa 83 euro) rispetto ad altri dispositivi smartwatch.

Articoli correlati