skip to Main Content

Pagamenti digitali, ecco come anche il rifornimento del carburante diventa più veloce

I pagamenti digitali sono in continuo aumento e raggiungeranno un record di 726 miliardi di transizioni entro il 2020. È quanto emerge dalla ricerca World Payment Report 2017 redatto dalla società di consulenza Capgemini e l’istituto bancario BNP Paribas.

Le transazioni non in contanti sono aumentate dell’11,2% tra il 2014 e il 2015, la più alta crescita dello scorso decennio.

LO STUDIO CAPGEMINI-BNP PARIBAS

La ricerca ha rilevato che i mercati emergenti stanno guidando questa tendenza al rialzo e a guidare le transazioni senza contanti in futuro saranno le società che investono in innovazioni tecnologiche come le smart home, dispositivi wearable e la realtà aumentata.

I pagamenti digitali sono aumentati di volume a causa dell’aumento dell’adozione dei servizi di digital payment in tutti i segmenti di mercato. Questi risultati sottolineano la necessità per le aziende di fare dell’innovazione dei pagamenti una parte integrante della loro strategia di crescita, fornendo un’esperienza di pagamento fluida e processi innovativi.

TUTTI I VANTAGGI

Innanzitutto, sono veloci. Le transazioni digitali sono rapide, non devi mettere mano al portafogli piuttosto in alcuni casi il “dito” sullo smartphone per autenticare la transizione tramite touch oppure l’inserimento di un codice segreto di sicurezza. Sono sicure. La maggior parte delle app di mobile payment sono tokenizzate, ovvero non memorizzano o inviano i dati della tua carta di credito associata al sistema. Infine, tutto ciò che ti occorre per effettuare il pagamento è nel tuo telefono. Non è necessario portare contanti o carte perché basta semplicemente aprire un’app.

L’APP ENI PAY PER RIFORNIRTI TRAMITE CELLULARE

Lo sa bene l’azienda italiana Eni che ha messo a punto Eni Pay, app gratuita che permette al cliente di pagare il rifornimento di carburante tramite smartphone nelle Eni Station abilitate in modo semplice, veloce e sicuro. Quando la spia del carburante segna rosso e si è di fretta, basterà fermarsi con la propria vettura nell’Eni Station abilitata più vicina. Con il QRCode va selezionato l’erogatore, si possono controllare i dati del rifornimento direttamente dallo smartphone e autorizzare il pagamento con il codice segreto di 4 cifre. Al termine dell’operazione la ricevuta digitale apparirà subito sul telefono. Al momento l’app è utilizzabile su circa 100 punti vendita di Roma e Milano ma l’azienda guidata dall’ad Claudio Descalzi conta di estendere il servizio su tutto il territorio nazionale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore