Innovazione

HH-139B, ecco il primo elicottero di Leonardo per l’Aeronautica

di

Leonardo hh-139b

Leonardo consegna all’Aeronautica il primo HH-139B, la variante personalizzata dell’Aw139, dotato di nuovo equipaggiamento e configurazione. Tutti i dettagli

 

Leonardo ha consegnato oggi il primo elicottero bimotore HH-139B destinato all’Aeronautica Militare Italiana, una variante personalizzata del bestseller AW139. Lo rende noto un comunicato della società di Piazza Monte Grappa precisando che si tratta del primo dei 17 HH-139 previsti, consegnato dallo stabilimento Leonardo di Vergiate.

L’Aeronautica fa sapere che il 1° elicottero HH-139B sarà utilizzato con gli elicotteri HH-101A e HH-139A per rafforzare le capacità multiruolo e supportare la risposta alle esigenze di sicurezza del Paese.

Proprio un anno fa il Parlamento aveva dato il via libera all’acquisizione di 17 elicotteri Leonardo HH-139 per l’Aeronautica.

Le consegne di tutte le macchine saranno completate entro il 2021.

Tutti i dettagli.

L’IMPIEGO DELL’ELICOTTERO NELL’AERONAUTICA

L’elicottero sarà impiegato dal 15° Stormo dell’Am, reparto che svolge compiti di ricerca e soccorso nonché di cooperazione ed intervento a favore della popolazione civile in caso di calamità.

Gli HH-139B saranno utilizzati per un’ampia gamma di missioni come ricerca e soccorso, antincendio, intercettazione di velivoli a basse prestazioni (Slow Mover Intercept), unendosi all’attuale flotta di 13 HH-139A multiruolo e a 4 VH-139A, questi ultimi usati per missioni di trasporto governativo.

DOVE SARANNO DISLOCATI I 17 ELICOTTERI HH-139B

La consegna degli elicotteri terminerà nel 2021 e vedrà la consegna di 17 esemplari versione “B” ai Gruppi Volo di Cervia ed ai Centri S.A.R.  (Search and Rescue) dislocati sul territorio nazionale (80° Centro C\SAR di Decimomannu, 82° Centro C\SAR di Trapani, l’84° Centro C\SAR di Gioia del Colle ed 85° Centro C\SAR di Pratica di Mare).

Gli elicotteri saranno distribuiti dunque su diverse basi al fine di garantire il massimo livello di risposta ed efficacia.

L’ELICOTTERO HH-139

Si tratta di un elicottero dalle medie dimensioni, 2 turbine, capienza di 15 posti ed è dotato di sistemi avionici, di comunicazione radio e satellitare, di navigazione e di controllo automatico.

Si tratta di un mezzo versatile in grado di cambiare rapidamente la propria configurazione interna, passando da quella per il soccorso aereo a quella per il soccorso sanitario di urgenza o per il trasporto passeggeri.

Come dicevamo l’Hh-139 è la variante personalizzata per l’Aeronautica dell’Aw 139. Quest’ultimo, in linea già da diversi anni, è stato originariamente sviluppato dall’industria nazionale (Agusta Westland), congiuntamente all’industria americana (Bell). Successivamente il programma è stato interamente acquisito dall’industria nazionale (divisione elicotteri di Leonardo LHD).

(Qui l’approfondimento di Start sul settore elicotteri dell’ex Finmeccanica).

LA VARIANTE B

Rispetto all’HH-139A, la variante con peso massimo al decollo di 7 tonnellate HH-139B presenta, fra le altre specifiche caratteristiche, nuovo sistema elettro-ottico, nuovo radar, nuovo verricello di recupero e una console di missione in cabina. L’avionica di base sarà la più aggiornata, consentendo una ancora più avanzata capacità di navigazione e ancora maggior sicurezza in ogni condizione meteo.

Ogni macchina può essere rapidamente riconfigurata da compiti di soccorso/assistenza sanitaria all’antincendio.

L’APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA ELICOTTERISTICO NEL 2019

Lo scorso 21 novembre la Commissione Difesa del Senato, dopo il parere favorevole della paritetica Commissione Difesa della Camera, ha espresso parere positivo all’acquisizione di 17 elicotteri Leonardo LHD HH-139 per l’Aeronautica.

Con riferimento alle finalità del programma, lo Stato Maggiore della Difesa, nella scheda allegata alla richiesta di parere parlamentare, segnala che l’acquisto dei nuovi elicotteri è destinato a colmare un deficit capacitivo creatosi a seguito della radiazione, avvenuta nel 2014, degli elicotteri HH-3F ed acuitosi negli ultimi anni con il progressivo invecchiamento della linea HH-212.

Nella scheda si precisava inoltre che il numero di macchine all’epoca (13 elicotteri) era insufficiente ad assicurare la necessaria copertura dell’attività di ricerca e soccorso sul territorio nazionale e che nei costi del programma sono ricomprese anche le spese relative al supporto logistico integrato per 10 anni.

I COSTI DEL PROGRAMMA

Il programma è stato inserito nel Documento programmatico pluriennale della difesa 2019-2021. L’onere finanziario è pari a 765, 8 milioni di euro, a valere sulle risorse stanziate da tre leggi: la legge n. 232 del 2016 (legge di bilancio 2017, articolo 1, comma 140); la legge n. 205 del 2017 (legge di bilancio 2018, articolo 1, comma 1072); e la legge n. 145 del 2018 (legge di bilancio 2019, articolo 1, comma 95). L’ammontare complessivo dell’onere è suddiviso in due tranche, che su cinque annualità (dal 2023 al 2027) si sovrappongono. In particolare, l’importo della prima tranche è pari a 512,07 milioni di euro dal 2019 al 2027 ed è imputato alle risorse del Fondo di cui all’articolo 1, comma 140 della legge di bilancio 2017 e del Fondo di cui all’ articolo 1, comma 1072 della legge di bilancio 2018. L’importo della seconda tranche, pari a 253,73 milioni di euro dal 2023 al 2033 è imputato ai fondi di cui all’articolo 1, comma 95 della legge di bilancio 2019.

IL SUCCESSO DELL’AW139

Come sottolinea il gruppo Leonardo, il programma HH-139B dell’Aeronautica militare porta a quasi 80 il numero totale di AW139 scelti da operatori governativi. In Italia l’AW139 è stato selezionato infatti anche dalla Guardia di Finanza, dalla Polizia di Stato, dalla Guardia Costiera, dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri, oltre che da diversi operatori di servizi d’emergenza medica.

IL RUOLO DEGLI AW139 DURANTE LA PANDEMIA COVID

Durante la pandemia, gli AW139 hanno confermato capacità di soccorso, essendo ampiamente utilizzati in Italia per il trasporto di pazienti su barelle in biocontenimento.

IL PROGRAMMA ELICOTTERISTICO DI MAGGIOR SUCCESSO

Quasi 1100 AW139 sono attualmente in servizio in più di 70 paesi per ogni tipo di missione con più di 2,9 milioni di ore di volo accumulate fino ad oggi. Pertanto, l’Aw139 si conferma il programma elicotteristico di maggior successo per Leonardo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati