skip to Main Content

Chi e perché blocca Shell in Sudafrica

Shell Sudafrica

Shell non potrà perforare in Sudafrica a causa di una denuncia. Tutti i dettagli

 

Come indicato da News 24, la Shell non potrà procedere ad effettuare le perforazioni previste in Sudafrica a causa di una denuncia presentata dallo studio legale Cullinan & Associates, depositata presso la Eastern Cape Division della Grahamstown High Court.

Questa denuncia è stata presentata dalle Ong ambientaliste e cioè da Natural Justice, Greenpeace Africa,  Border Deep Sea Angling Association e Kei Mouth Ski Boat Club.

Quali sono le ragioni di questa denuncia?

In primo luogo la multinazionale non ha ottenuto per la esplorazione sismica l’autorizzazione ambientale necessaria dal Sudafrica, e in secondo luogo questa perforazione viola le responsabilità di ridurre le emissioni oltre che di proteggere e salvaguardare i diritti umani e l’ambiente.

Cosa dimostra questa azione legale?

In primo luogo dimostra l’efficacia del diritto – e in particolare del diritto ambientale – come arma di guerra nei confronti delle multinazionali petrolifere; in secondo luogo crea un precedente legale a livello globale al quale altri studi legali potranno fare riferimento per bloccare le attività di perforazione da parte delle compagnie petrolifere.

Questa volta Greta Thunberg sorride sorniona.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore