skip to Main Content

Enel, A2A, Iren, Erg. Chi brinda per il taglio delle bollette

Borse Coronavirus

Taglio governativo del rincaro delle bollette: le parole di Besseguni (Arera) e gli impatti per le società energetiche secondo gli analisti

Durante la relazione annuale alla Camera dei deputati, il presidente di Arera (l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) Stefano Besseghini ha definito “significativo” l’intervento del governo per contenere l’aumento delle bollette di luce e gas nell’ultimo trimestre dell’anno.
Un aumento che, in assenza del tamponamento dell’esecutivo, sarebbe stato del 40 per cento: così aveva annunciato nei giorni scorsi il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, menzionando gli alti prezzi alti del gas naturale e delle quote di emissione di CO2.

COSA HA DETTO BESSEGHINI

L’impatto delle misure governative sui prezzi delle bollette sarà visibile martedì, ha detto Besseghini, quando l’ARERA pubblicherà il suo aggiornamento trimestrale. “Ma sarà certamente significativo”, “un po’ come la volta scorsa: c’era un 20 per cento di risultato poi ottenuto a 9,9 per cento”. Besseghini si riferisce al precedente intervento del governo Draghi per abbassare il costo delle bollette della luce – a giugno, appunto – dal 20 al 9,9 per cento, con uno stanziamento di 1,2 miliardi di euro.
Besseghini ha definito il nuovo intervento – da 2 miliardi solo per l’elettricità – un intervento importante di natura economica “con strumenti che riescono anche a coniugare una certa selettività”, perché destinati al sostegno delle famiglie in situazioni di difficoltà (circa tre milioni), di sei milioni di microimprese e di ventisei milioni di utenze domestiche fino a 16,5 kilowatt.

COME ANDRÀ IL GAS, TRA NORD STREAM 2 E TAP

Secondo Besseghini, i prezzi del gas continueranno ad aumentare in maniera “abbastanza costante fino al primo trimestre del 2022, poi dovrebbe esserci una ricollocazione più in basso”, forse per l’avvio del gasdotto Nord Stream 2 tra la Russia e la Germania.
Quanto al gasdotto gasdotto Trans-Adriatico – il TAP, tra Grecia, Albania e Italia – ha detto che l’ipotesi di un suo raddoppio “è un bel tema di scenario”. “Ma bisognerà vedere”, aggiunge, “cosa succederà nel risultato complessivo con l’entrata in vigore del Nord Stream”.

LE AZIENDE COLPITE DALLA MISURA DRAGHI

L’intervento del governo per tamponare l’aumento delle bollette energetiche – una misura da 3,4 miliardi di euro in tutto – non andrà a danneggiare le società energetiche, i cui titoli in Borsa hanno però perso valore. Ad eccezione di Enel (+0,2%) e di Acsm-Agam (+2,5%), i gruppi del settore sono calati, riporta Milano Finanza: Snam -2,4%, Terna -2,1%, Italgas -1%, A2A -1%, Hera -0,9%, Iren -1,3%, Acea -0,8%, Erg -0,5%, Falck Renewables -1,1%.

LE PREVISIONI DI EQUITA E INTESA SANPAOLO

Secondo Intesa Sanpaolo la misura del governo non avrà un impatto rilevante sulle società che si occupano di energia elettrica come Enel, A2A, Iren ed Erg.

Stando agli analisti di Equita, nel lungo termine le aziende che trarranno maggiori benefici dai prezzi elevati dell’energia elettrica e del gas sono soprattutto Iren, A2A, Enel, A2A; per quanto riguarda le compagnie del settore rinnovabili, le più avvantaggiate sono Erg e Falck.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore