skip to Main Content

Chi soffia sul fuoco di Ansaldo Energia

Ansaldo Energia

Dossier Ansaldo Energia (Cdp): fatti, nomi, numeri, rumors, ricostruzioni e approfondimenti

 

Chi soffia sul fuoco di Ansaldo Energia?

E’ quello che si chiedono alcuni addetti ai lavori dopo le indubitabili difficoltà dell’azienda controllata da Cdp ma anche dopo alcune proteste e dichiarazioni alquanto sopra le righe. Per questo anche negli ambienti romani ci si chiede: c’è qualcuno che fomenta gli animi a Genova?

Le attenzioni si appuntano in particolare sulle recenti dichiarazioni di Antonio Apa, coordinatore Uilm Liguria: “L’amministratore delegato Marino ha una bella faccia tosta, come fa a sostenere che si è passato dall’utile alla perdita nel giro di pochi mesi. Una situazione che pone evidenti dubbi sulla qualità del management, sulla rappresentazione dei conti e, soprattutto, sulla capacità di Cdp di vigilare e guidare la società”.

Dichiarazioni che stridono con le rassicurazioni giunte dal vertice della società che ha garantito sul ruolo della controllante – Cdp Equity – nel sostenere Ansaldo Energia anche con una eventuale ricapitalizzazione.

Anche alla luce delle stilettate di Marino al precedente vertice di Ansaldo Energia, a Genova e non solo ricordano le amorevoli parole pronunciate da Apa nel 2016 nei confronti dell’allora amministratore delegato Giuseppe Zampini: “.Zampini una risorsa per Genova, resti in Ansaldo Energia”.

Lo stesso Zampini – nota oggi il quotidiano Mf – “che per l’espansione del business di Ansaldo guardava alla Russia e di cui oggi qualcuno guarda caso invoca a gran voce il ritorno”.

CHE SUCCEDE AD ANSALDO ENERGIA

La società di macchinari e impianti energetici, controllata da Cassa depositi e prestiti, ha recentemente comunicato dati negativi per il primo semestre del 2022, che a suo dire non le permetteranno di raggiungere gli obiettivi economici stabiliti nel bilancio di quest’anno e di non poter realizzare il suo piano industriale. Il consiglio di amministrazione ha allora approvato le linee guida di uno nuovo e incaricato l’amministratore delegato di accordarsi con gli azionisti di riferimento per una manovra finanziaria.

Ansaldo Energia ha giustificato i suoi risultati con la crisi dei prezzi e delle forniture di gas naturale, che ha fatto calare la propensione agli investimenti in questo combustibile e danneggiato le sue commesse. La società ha perso però la gara per la centrale a gas di Ostiglia, aggiudicata dalla società ingegneristica Fata del gruppo Danieli.

IL PARERE DI BARIGIONE

Secondo Barigione, come riportato dal Secolo XIX, il piano di supporto di Ansaldo Energia non può “ignorare un sistema paese nel quale l’azionista di riferimento Cassa depositi e prestiti ricopre un ruolo da protagonista: ricapitalizzare sì, ma con un piano industriale condiviso a tutti i livelli e che si integri con quelli delle grandi aziende italiane attive nel settore”.

LE RASSICURAZIONI DI MARINO

Giuseppe Marino, amministratore delegato di Ansaldo Energia, ha detto nei giorni scorsi che Cassa depositi e prestiti darà il suo appoggio alla manovra finanziaria (rinegoziazione del debito con le banche e aumento di capitale), e che “il prossimo ottobre” verserà gli ultimi 50 milioni della precedente ricapitalizzazione, risalente a due anni fa.

“Non ci sono problemi da questo punto di vista”, ha garantito.

LE CRITICHE DELLA FIOM

Nei giorni scorsi Ansaldo Energia aveva anche informato i sindacati di una possibile riduzione delle ore di lavoro nel primo e nel secondo trimestre del 2023: il taglio stimato sarà di 45mila ore, il 20 per cento del totale, in ciascuno dei due periodi considerati. Nel secondo semestre dell’anno prossimo, poi, la riduzione potrebbe farsi anche maggiore, arrivando a 100mila ore.

Commentando i risultati dello scorso semestre, la Fiom ha dichiarato che “l’articolo 2446 del Codice civile recita: se entro l’esercizio successivo la perdita non risulta diminuita almeno di un terzo, gli amministratori devono chiedere al tribunale che venga disposta la riduzione del capitale in proporzione alle perdite accertate, cioè una situazione di pre-fallimento”.

GLI ULTIMI APPROFONDIMENTI DI START MAGAZINE SU ANSALDO ENERGIA:

Cdp ricapitalizzerà Ansaldo. Parola di Ansaldo Energia

Tutti i guai di Ansaldo Energia

Ansaldo Energia, Fata e Siemens: che cosa sta succedendo?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore