Mobilità, Mobilità elettrica

Formula E a Roma. Tutto quello che c’è da sapere

di

Numeri, dettagli, costi e tanto altro sulla Formula E di Roma nell’articolo di Giusy Caretto

Il conto alla rovescia è finito. Si tiene oggi la prima gara di Formula E a Roma. E’ tutto esaurito, in tanti quelli accorsi nella capitale per vedere sfrecciare le auto completamente elettriche. La gara parte alle 16.00 e l’unico italiano a sfrecciare con la monoposto è Luca Filippi: sarà  per lui la maggior parte del tifo e sarà lui l’unica speranza di poter sentire intonare l’inno d’Italia.

COSA E’ LA FORMULA E

È il campionato mondiale di automobilismo con macchine ad alimentazione elettrica. Nata nel 2014, dall’idea di Alejandro Agag, il suo attuale chief executive, la competizione internazionale per macchine da corsa è organizzata dalla FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobile, che organizza anche il campionato di Formula 1.

Sono ammesse a partecipare soltanto macchine ad alimentazione elettrica. Le vetture sportive hanno motori elettrici da circa 200 kilowatt – che sviluppano circa 270 cavalli di potenza – e raggiungono una velocità massima di 225 chilometri orari (le macchine di Formula 1 hanno una potenza di circa 800 cavalli e velocità massima di circa 350 chilometri orari).

POTENZA E VELOCITA’ NON BASTANO

Rispetto alla Formula 1, in Formula E si corre pulito, niente rumori di rombi d’auto e niente inquinamento ambientale. Qualcosa in più, però, c’è: tanta tattica. Nella corsa con le sole auto elettriche, infatti, non bastano né potenza né velocità, dal momento che i piloti (corrono anche figli d’arte come Nelson Piquet Jr. e Nicolas Prost) devono saper dosare le energie della batteria, perché all’ultimo giro (quello in cui si cerca il tutto per tutto) bisogna avere ancora carica sufficiente per tentare la volata.

LA TAPPA ROMANA

La tappa romana si tiene oggi, 14 aprile 2018, e sarà una delle undici previste dal campionato di Formula E 2017 – 2018 che ha preso il via il 2 dicembre da Hong Kong, per concludersi il prossimo 28 luglio 2018 a Montreal, dopo aver attraversato i cinque continenti.

I COSTI

Si stima che avrà un indotto di ben 60 milioni di euro in 3 anni, a fronte di 10 milioni di euro dei costi di organizzazione. “Con questa manifestazione l’indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti”, aveva affermato la Sindaca di Roma Virginia Raggi, in occasione della presentazione della gara.

IL TRACCIATO

La manifestazione si terrà all’Eur, la zona sud di Roma, con partenza da via Cristoforo Colombo e traguardo in zona dell’Obelisco di Marconi, passando anche vicino al Convention Center la Nuvola e il Palazzo dei Congressi per circa 3 km di tracciato.

formula E

ALLA SCOPERTA DELLA BATTERIA

La gara di auto elettriche sarà occasione per dimostrare che l’auto elettrica non è una seconda scelta rispetto alla vettura a trazione tradizionale. La batteria non rappresenta un limite, al design o alla velocità.

A MEDIASET I DIRITTI TV

A riprendere la tappa italiana saranno le telecamere di Italia 1 grazie alla partnership siglata tra Formula E e Mediaset. Questo accordo permetterà a tutti gli spettatori interessati di assistere all’intero campionato, compresa la tappa capitolina, sul canale in chiaro.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati