.Economia, .Economia / Start up, Economia

Samsung acquista BlackBerry. Ma già piovono smentite

di

Samsung acquista Black Berry? Secondo alcune indiscrezioni, il colosso coreano potrebbe acquisire l’ex leader del mercato degli smartphone. Ma in molti smentiscono l’ipotesi

Samsung potrebbe acquistare Black Berry. Secondo i rumors, i rappresentanti delle due aziende si sarebbero incontrati la scorsa settimana. I coreani avrebbero presentato un’offerta negoziabile tra i 13,5 e i 15,49 per azione – superiore al valore di mercato delle azione BlackBerry del 38 e del 60%. L’acquisto dovrebbe riguardare una quota inferiore al 100% di BlackBerry, in modo da rendere possibile che in una parte di essa rimanga quotata in Borsa.

Se Samsung acquista Black Berry, l’offerta dovrebbe superare uno scoglio costituito dalla normativa vigente sia a Washington che ad Ottawa, in quanto l’acquisto di BlackBerry da parte di società straniere deve essere autorizzato da parte del Governo attraverso un apposito Industry Canada Act. Da parte statunitense l’eventuale passaggio deve trovare l’approvazione da parte del Committee Of Foreign Investment (CFIUS), impegnato a visionare le offerte che potrebbero implicare danni alla sicurezza nazionale.

Samsung

Samsung

Secondo alcune agenzie, già nel 2013 il Governo canadese aveva imposto il proprio veto alla vendita di BlackBerry al colosso cinese Lenovo per motivi legati alla sicurezza, il che non potrebbe escludere lo stesso trattamento con i coreani di Samsung.

L’interesse del leader globale del mercato degli smartphone sarebbe motivato dall’acquisizione di brevetti necessari per la sfida con l’americana Apple. Il portafoglio brevetti della società canadese disporrebbe di 44.000 brevetti con un valore totale minimo di 1,43 miliardi di dollari.

La società, con sede a Waterloo, in Ontario, ha saputo ritagliarsi negli anni una notevole autorevolezza tra le aziende per gli elevati standard di sicurezza, oltre che diventare il marchio preferito da leader politici come ad esempio il presidente americano, Barack Obama. Proprio sul tema della sicurezza le due società avevano trovato, nel mese di novembre, gli estremi per una partnership, in base alla quale i canadesi offrono il proprio software di sicurezza per i dispositivi Galaxy.

BlackBerry nell’ultimo trimestre del 2014 ha avuto un calo notevole rispetto all’anno prima passando da 1,19 miliardi dell’anno scorso a 793.000 mila dollari, ben al di sotto delle previsioni che l’avrebbero voluta attorno ai 931 milioni di dollari.

Le notizie dell’acquisizione sono state tuttavia smentite, Samsung definisce le voci “prive di fondamento” mentre BlackBerry sostiene di “non essere impegnata in discussioni con Samsung su una possibile offerta di acquisizione”. Intanto grazie alle indiscrezioni il titolo canadese è salito del 30%, cedendo invece il 14% nel dopo mercato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati