Innovazione

Ecco perché Tim di Elliott non sponsorizzerà più la Serie A di calcio

di

tim

Tim saluterà presto la Serie A di calcio. Il gruppo ora nelle mani del fondo Elliott, che ha scalzato dal comando Vivendi, si appresta infatti a dire addio al campionato di serie A di calcio. La decisione era in cantiere già durante la gestione dei francesi di Vivendi ma è stata formalizzata ora dall’ex Telecom Italia. Il motivo? Avanti tutta verso produzioni “nostre” – dicono ambienti di Tim – piuttosto che sponsorizzare eventi altrui.

Ecco tutti i dettagli sui primi passi della nuova gestione “americana” che punta a valorizzare i contenuti, meglio se prodotti in casa tramite Tim Vision.

LA DECISIONE IMMINENTE

Il gruppo capitanato dall’ad, Amos Genish, che con il suo nuovo piano industriale ha annunciato una ‘”rivoluzione digitale” che punta sui contenuti e sulla cosiddetta “esperienza quadruple play’”, cambia la sua strategia di investimenti.

QUANDO STRACCERA’ IL CONTRATTO

Anche a valle della riunione di ieri in Lega sul dossier Mediapro, Tim non rinnoverà il contratto di title sponsor in scadenza il 30 giugno.  Un cambiamento di strategia, dunque, alla base della decisione che sarà presto comunicata ufficialmente.

AVANTI TUTTA CON TIM VISION

Tim utilizzerà da ora in poi le risorse per acquisire, produrre o distribuire i contenuti di singoli eventi sportivi, valorizzando sempre di più l’asset TimVision per il quale ha stretto i recenti accordi con le principali aziende italiane ed internazionali produttrici e distributrici come Vision Distribution, Mediaset e Warner Bros.

TUTTE LE ULTIME NOVITA’ SULLA DIATRIBA MEDIAPRO-DIRITTI TV CALCIO

ECCO COME SI MUOVERA’ ELLIOTT IN TIM

TUTTI I DETTAGLI SU COME ELLIOTT HA SPODESTATO VIVENDI IN TIM

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati