.Tecnologia / Innovazione, Innovazione

Innovation Incubator: così Jaguar Land Rover coccola le startup

di

Innovation incubator

Si chiama Innovation Incubator e nascerà in Oregon per favorire e sostenere le start-up statunitensi nello sviluppo di nuove tecnologie per l’auto basate sul software.

Innovation Incubator inizierà a maggio 2015 con un programma di presentazione nelle Università americane. Verranno selezionate circa centoventi start-up che collaboreranno con Jaguar Land Rover per i prossimi 10 anni.

L’obiettivo di Innovation Incubator è scoprire innovatori con ottime idee potenziali, ma che necessitano di un aiuto per tradurle in realtà.

Grazie a Innovation Incubator ”Vogliamo sviluppare sempre più nuove collaborazioni e partnership con organizzazioni all’avanguardia nel mondo – ha commentato Nick Rogers, Engineering Director di Jaguar Land Rover – vogliamo gettare una grande rete per invitare le start-up tecnologiche a presentare le loro idee”. Ci sarà uno spazio dedicato nel nuovo Centro Innovation Incubator che verrà realizzato a Portland per accogliere le start-up tecnologiche, che verranno seguite da cinquanta ingegneri esperti che verranno assunti da Jaguar Land Rover.

L’iniziativa è stata già testata con un programma pilota che ha coinvolto la start-up americana Vonsor. Il sistema omonimo, parte di Innovation Incubator, consentirà di registrare video con le telecamere all’interno e all’esterno del veicolo, di effettuarne il montaggio sul touchscreen dell’auto e di metterle in rete sui social media.

L’InControl Touch Pro, invece, è stato sviluppato dagli ingegneri dell’infotainment Jaguar Land Rover nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ed è dieci volte più veloce del sistema precedente. La nuova XF sarà in grado di inviare l’orario di arrivo previsto a chi vi attende, tenendolo automaticamente aggiornato durante il tragitto tramite SMS, nel caso in cui il traffico causi un ritardo.

Giunti a 200 metri dalla destinazione, poi, l’Approach Mode condividerà le immagini a 360 della strada e il veicolo potrà anche trasferire la rotta da seguire allo smartphone del guidatore, se l’ultimo tratto da percorrere è previsto con mezzi pubblici o a piedi. Queste funzioni sono possibili grazie alla combinazione di un SSD da 60 GB, cento volte più veloce di un tipico HDD e di un processore Intel Quad-Core ad alte prestazioni, con motore grafico dedicato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati