.Tecnologia / Innovazione, Innovazione

Inizia l’era dei mini droni

di

mini droni

L’esercito americano sta testando un piccolo drone dal peso di 18 grammi. Si chiama PD-100 Black Hornet ed è prodotto dalla norvegese Prox Dynamics. Si apre l’era  dei mini droni.

E’ possibile sostituire l’uomo dai campi di battaglia? No o per lo meno, non ancora ma certamente l’industria bellica, sempre più hi-tech, ha raggiunto un livello tale da scalzare i soldati da molti contesti di guerra. Mezzi sempre più tecnologici, controllabili a distanza, oltre a sollevare questione etiche di assoluta rilevanza, stanno cambiando profondamente il volto della guerra. E’ questa l’era degli APR (o molto più comunemente ‘droni‘) che possono con sempre maggiore efficacia sollevare i piloti – essendo gestiti in remoto – dalla gravosa presenza sul campo. Sui droni possiamo dire che sono due le tendenze, quella del ‘sempre più grande’ e quella del ‘sempre più piccolo’. E’ questo il caso di mini droni, come quelli alla quale lavora la norvegese Prox Dynamics.

L’esercito americano sta testando i mini droni spia per compiti di sorveglianza e brevi ricognizioni, ha le sembianze di un elicottero giocattolo, talmente piccolo da pesare solamente 18 grammi e talmente tecnologico da costare 40.000 dollari. Prodotto dalla Prox Dynamics, il PD-100 Black Hornet è dotato di una telecamera termica e ha l’autonomia per restare in volo per circa mezz’ora in un raggio di circa 1 km. I mini droni si prestano agli scenari più impraticabili e può essere contenuto in una piccola scatola appesa alla cintura. Qualora non fosse possibile per i soldati, ispezione un’area il Black Hornet potrebbe essere rilasciato e controllato con una mano con un joystick molto simile a quello dei videogames e seguire in un video le immagini riprese dalla fotocamera.

mini droni

Black Hornet

 

Secondo quanto riporta il Mirror, i mini droni sono già stati testati dalle forze armate britanniche tra la polvere dell’Afghanistan per esplorare i compound nemici. “In precedenza, avremmo dovuto mandare avanti i soldati per vedere se ci fossero combattenti nemici nascosti all’interno di un complesso di edifici.” ha dichiarato il Comandante maggiore dell’esercito di sua maestà Adam Foden che prosegue “Ha funzionato molto bene e le immagini che riporta sul monitor sono veramente chiare, il Black Hornet è così piccolo e silenzioso che la gente del posto non può né vederlo né sentirlo.”

 

 

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati