skip to Main Content

Twitter, via i 140 caratteri nella posta privata

Vendita Twitter

Twitter avvia il piano annunciato nel mese di giugno: via il limite di 140 caratteri per la messaggistica privata.

Dopo il crollo delle iscrizioni Twitter ha deciso di correre ai ripari e dare il via a uno dei più grandi cambiamenti concettuali nella storia del social, basta filosofia della sintesi, o meglio, basta filosofia della sintesi nella messaggistica privata.

Annunciato nel mese di giugno, giovedì Twitter ha dato avvio all’eliminazione del limite di 140 caratteri nei messaggi privati. I cambiamenti saranno visibili in giornata nella versione web del servizio, nell’applicazione iOS, Android e negli altri client. L’implementazione potrebbe tuttavia avvenire gradualmente, per via dei problemi che potrebbero nascere tra i client e l’aggiornamento.

E’ stata la messaggistica privata la grande protagonista dei cambiamenti di questo anno, uno stravolgimento iniziato con il lancio di gruppi per l’invio di messaggi diretti e dalla possibilità di scrivere privatamente anche a due persone che non si seguono a vicenda. Le novità introdotte sono state necessarie all’azienda per invertire i trend non proprio positivi. Anche se Twitter è cresciuto in termini di iscritti, si cinguetta in proporzione sempre meno. A fronte di un aumento di persone attive nel 2014 – cresciuto del 20% rispetto al 2013 (288 milioni di utenti) nel quarto trimestre del 2014 il ritmo è cresciuto solo dell’1,4% – inferiore rispetto alla crescita di quel trimestre dell’anno precedente che si attestava al 4,7%.

Secondo quanto riportato dalla società, nel secondo trimestre dell’anno Twitter ha registrato 304 milioni di utenti di base, contro i 302 milioni registrati nel trimestre precedente. Per gli investitori una crescita troppo lenta che oscura i risultati positivi raggiunti sotto il profilo dei ricavi. Anche se l’ultimo trimestre si è chiuso in rosso, i ricavi dell’uccellino sono aumentati del 61% (502,4 milioni di dollari) a fronte dei 312,2 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso, stracciando le stime degli analisti che scommettevano su 481 milioni di dollari.

Twitter
Twitter

Insomma Twitter cresce ma non abbastanza, per questo è stato necessario correre ai ripari. Diventa quindi necessario per il social allargare la propria sfera d’azione coinvolgendo più utenti possibili assecondandone le necessità. Il social tradisce se stesso e si avvia verso l’abbandono della filosofia della sintesi? Presto per dirlo, ma di sicuro l’uccellino non è più quello piccolino di una volta.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore