Advertisement skip to Main Content

SU7 Xiaomi Auto Elettrica

Xiaomi mette in moto la sua prima auto elettrica, il SU7

Al via l'avventura nel settore della mobilità elettrica di Xiaomi per la quale il colosso cinese ha stanziato 10 miliardi di dollari spalmati in un decennio. Si parte in Cina col SU7. Tutti i dettagli

Per un colosso della tecnologia che si ritira dal mondo dell’automotive – ovvero l’americana Apple – dall’altra parte dell’oceano Pacifico un altro accelera e debutta quest’oggi con  la berlina sportiva SU7. E già c’è chi dice che Xiaomi, che nel ramo automotive ha deciso di scommettere 10 miliardi di dollari nel prossimo decennio, si voglia mettere in competizione diretta con la texana Tesla.

QUANTI RIVALI HI-TECH PER TESLA

Del resto Elon Musk, che ha fatto dell’intrattenimento di bordo la ragion d’essere delle proprie auto elettriche (finendo per questo bacchettato a più riprese dall’ente federale per la sicurezza delle strade statunitensi) dovrà ora vedersela con chi di intrattenimento se ne intende e può offrire una connettività totale coi propri device portatili e indossabili. Non c’è solo Xiaomi: nell’agone pure la connazionale Huawei e, dal Giappone, Sony.

LA VERA SFIDA SI GIOCA SULLA BATTERIA?

Dell’auto Xiaomi avevamo parlato sottolineando soprattutto l’ardire dimostrato dalla Casa cinese di ribattezzare la piattaforma sviluppata internamente dal costruttore cinese, “Modena”. Ma la vera protagonista della scena è senz’altro la sua tecnologia a 800 Volt, che su carta consente di ricaricare 220 km in cinque minuti, e 390 in soli 10 minuti: la Tesla Model S nello stesso lasso di tempo ne incamera  225. La batteria è prodotta dalla connazionale Catl e ha una capacità sfruttabile di 101 kWh, per un’autonomia dichiarata di ben 800 km, il 10% in più rispetto alla già citata Model S (715 km).

TUTTO SULLA XIAOMI SU7

Quel che è certo è che Xiaomi intende irretire l’utenza con un’auto molto “comoda”. Non è un caso: i cinesi alle prestazioni sembrano preferire il confort offerto nel viaggio. Lunga circa cinque metri (4.997 m), dal passo di tre metri esatti, larga 1.963 m e alta 1.440 m questa risposta cinese alla Porsche Taycan si contraddistingue per il tetto panoramico di vetro (schermato contro i raggi UV) con una superficie di 5,35 metri quadrati. Il bagagliaio ha una capacità massima di 517 litri.

Due le versioni annunciate finora per tre colorazioni: SU7 Max, con due motori e trazione integrale dalla potenza combinata di 673 CV e una coppia massima di 838 Nm, e la SU7 “base”, con un solo motore da 299 CV al posteriore, 0-100 in 5,28 secondi, velocità massima di 210 km/h e autonomia di 668 km. Entro la fine del 2024 potrebbe debuttare anche una terza versione, con batteria da 150 kWh e 1.200 km di autonomia.

Back To Top