skip to Main Content

Ecco i guai di fine anno di Tesla

Tesla

Tesla sta richiamando centinaia di migliaia di auto elettriche negli Stati Uniti e in Cina per revisionarle: ci sono problemi di malfunzionamento che potrebbero aumentare il rischio di incidenti. Tutti i dettagli

 

Tesla, l’azienda di veicoli elettrici guidata da Elon Musk, ha richiamato oltre 475mila automobili Model 3 e Model S negli Stati Uniti per controllare problematiche alla telecamera posteriore e al baule che potrebbero aumentare il rischio di incidenti. Lo ha fatto sapere giovedì la NHTSA, un’agenzia del governo americano che si occupa di sicurezza stradale.

LE UNITÀ RICHIAMATE

I modelli ritirati da Tesla sono stati prodotti tra il 2014 e il 2021. L’entità del richiamo è all’incirca pari al volume di veicoli che la società ha consegnato l’anno scorso, scrive Reuters.

QUAL È IL PROBLEMA

Nel caso delle Model 3 potenzialmente difettose, la NHTSA ha spiegato che il cablaggio della telecamera posteriore può venire danneggiato dall’apertura e dalla chiusura del bagagliaio, impedendo al guidatore di vedere ciò che si trova dietro al veicolo. Per le Model S, invece, il vano bagagli anteriore può aprirsi improvvisamente, ostruendo la visibilità al conducente e aumentando il rischio di incidenti.

Tesla ha detto di non essere al corrente di incidenti, ferimenti o morti legati alle Model 3 e alle Model S difettose.

COME VANNO LE AZIONI DI TESLA

Alla diffusione della notizia, le azioni di Tesla sono calate fino al 3 per cento, ma poi hanno recuperato e hanno finito per scambiarsi a un valore leggermente superiore (1088,76 dollari).

La società dovrebbe presentare a breve, forse sabato, i dati sulle consegne di veicoli nell’ultimo trimestre: le previsioni si aspettano volumi record; Tesla è il produttore automobilistico di maggior valore al mondo.

COSA SUCCEDE A TESLA IN CINA

In Cina, l’autorità di regolazione del mercato ha fatto sapere che Tesla richiamerà quasi 200mila veicoli. Più nello specifico, 19.697 Model S importate, 35.836 Model 3 importate e 144.208 Model 3 fabbricate in Cina.

Anche queste vetture – prodotte tra il 2015 e il 2020 – possono presentare problemi di apertura automatica del vano bagagliai in movimento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore