skip to Main Content

Perché Stellantis sceglie Foxconn per le auto intelligenti

Stellantis Mercedes

Stellantis e FIH Mobile, società del gruppo taiwanese Foxconn, hanno annunciato la creazione una joint venture: si chiama Mobile Drive e si concentrerà sullo sviluppo di abitacoli intelligenti per le automobili. Ecco numeri, scenari e rivali

Stellantis e FIH Mobile, società produttrice di strumentazioni elettroniche del gruppo taiwanese Foxconn, hanno annunciato oggi un accordo per la creazione di una joint venture. Si chiama Mobile Drive e si occuperà – come spiegato dalle due aziende – della “fornitura di una soluzione intelligente di abitacoli per veicoli”, nell’ottica di favorire lo sviluppo dei veicoli intelligenti connessi.

JOINT VENTURE AL 50-50

Stellantis e FIH Mobile saranno entrambe proprietarie di Mobile Drive con una quota del 50 per cento. L’accordo per la joint venture giunge dopo la firma di un memorandum d’intesa lo scorso 18 maggio, nel quale si leggeva che la società avrebbe avuto sede nei Paesi Bassi (la sede di Stellantis è ad Amsterdam).

In una nota, le due aziende affermano che Mobile Drive combina l’esperienza di Stellantis – che controlla marchi come FIAT, Chrysler, Citroen, Opel, Peugeot e Alfa Romeo – nel settore automobilistico con le capacità di Foxconn nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

COSA FARÀ MOBILE DRIVE

Mobile Drive si concentrerà sullo sviluppo di “abitacoli intelligenti” per i veicoli sia dal lato software che da quello hardware.

Dal punto di vista del software, Mobile Drive andrà a sviluppare soluzioni di piattaforme di intrattenimento-informazione (infotainment), architetture di cloud computing, applicazioni di intelligenza artificiale, dispositivi di navigazione e di assistenza vocale, servizi di commercio online e di pagamento.

Per quanto riguarda l’hardware, invece, la joint venture promette “innovazioni” sulla scatola telematica per l’abitacolo intelligente.

SCAMBIO DI PROPRIETÀ INTELLETTUALI

La joint venture tra Stellantis e FIH Mobile prevede lo scambio reciproco di proprietà intellettuali e “l’integrazione verticale delle rispettive catene di fornitura”.

PRODUZIONE ANCHE PER TERZE PARTI

Le soluzioni di abitacolo intelligente sviluppate da Mobile Drive saranno presenti non soltanto su tutti i veicoli di Stellantis, ma rese disponibili anche a produttori terzi. L’ambizione di Mobile Drive è infatti quella di “essere un leader globale nelle soluzioni di abitacoli intelligenti e veicoli connessi”.

I CONCORRENTI DI MOBILE DRIVE

L’obiettivo di Mobile Drive non sarà però di facile realizzazione perché – come già spiegato da Start Magazine – sono tanti i rivali con cui dovrà confrontarsi. C’è Harman International Industries, del gruppo Samsung, ad esempio. C’è Apple, che ha sviluppato il software CarPlay per l’integrazione dell’iPhone con il display dell’automobile. C’è Google, che ha fatto una cosa simile con Android Auto.

Ma anche le case automobilistiche come Volkswagen e Renault stanno puntando molto sui software di infotainment. Il progetto dell’azienda francese si chiama Software République, realizzato assieme ad Atos, Dassault Systèmes, STMicroelectronics e Thales.

FOXCONN E LE AUTOMOBILI

Foxconn è nota principalmente per occuparsi dell’assemblaggio degli iPhone di Apple, ma negli ultimi mesi ha mostrato un grande interesse per il settore automobilistico. A febbraio la società annunciò che entro la fine del 2021 verranno rilasciati i primi veicoli elettrici costruiti a partire dalla sua piattaforma hardware e software, chiamata MIH.

Foxconn punta ad avere i propri componenti o servizi installati nel 10 per cento dei veicoli elettrici in tutto il mondo entro il 2025

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore